Irlanda, uomo ucciso dopo partita di scacchi: accusato un italiano

Raccapriccianti sarebbero i dettagli dell‘omicidio di un uomo in Irlanda, avvenuto a seguito di una partita a scacchi. Per la morte della vittima, Thomas O’Gorman, è accusato un italiano originario di Palermo, Saverio Bellante, 34 anni. Si trovava a Dublino da circa due anni, per motivi lavorativi, e viveva con l’uomo ucciso, accoltellato a seguito di una partita a scacchi.

Alcune voci parlano di un omicidio davvero terribile. L’assassino avrebbe asportato un polmone a Thomas O’Gorman, ma la Polizia non conferma questi dettagli, sostenendo che la dinamica dell’omicidio è talmente macabra da non dover essere divulgata.

 

Ad avvisare le forze dell’ordine irlandesi sarebbe stato proprio l’italiano Saverio Bellante, che è stato trovato sul luogo del delitto dai poliziotti, che hanno proceduto con l’arresto. O’Gorman e Bellante vivevano insieme da qualche mese, condividendo una casa. L’italiano accusato per l’omicidio di un uomo a seguito di una partita a scacchi era residente in Irlanda, a Dublino, da qualche tempo. Qui lavorava presso un’azienda farmaceutica. Saranno ora le indagini irlandesi a stabilire se Bellante sia l’artefice di questo tremendo delitto ai danni dei coinquilino. La vicenda rimane oscura per i suoi dettagli crudi e pesanti.

Si attendono ulteriori aggiornamenti su questo terribile delitto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Irlanda, uomo ucciso dopo partita di scacchi: accusato un italiano

Raccapriccianti sarebbero i dettagli dell‘omicidio di un uomo in Irlanda, avvenuto a seguito di una partita a scacchi. Per la morte della vittima, Thomas O’Gorman, è accusato un italiano originario di Palermo, Saverio Bellante, 34 anni. Si trovava a Dublino da circa due anni, per motivi lavorativi, e viveva con l’uomo ucciso, accoltellato a seguito di una partita a scacchi.

(altro…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.