Salerno, ferisce gravemente il cugino al collo: voleva decapitarlo

A Salerno un ragazzo di 27 anni ha tentato di decapitare il cugino a causa di un debito di tremila euro

Momenti di tensione nelle ultime ore in provincia di Salerno: un giovane di 27 anni ha tentato di decapitare il cugino a causa di un debito di 3.000 euro. Il ragazzo aggredito è in gravi condizioni di salute.

La lite piuttosto furibonda è accaduta nelle ultime ore a San Marzano Sul Sarno, un piccolo paesino in provincia di Salerno, dove due cugini hanno iniziato a discutere a causa di un debito di 3.000 euro che uno doveva all’altro. Uno dei due, ad un certo punto, ha estratto un lungo coltello da cucina ed è saltato addosso al cugino con l’obiettivo di decapitarlo.

L’aggressore ha inferto al cugino una profonda ferita al collo. Il giovane è stato portato d’urgenza in ospedale dopo che alcuni passanti, accortisi della situazione di tensione tra i due, hanno chiamato il 118; una volta arrivato in pronto soccorso, poi, è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. Al momento la sua prognosi risulta ancora riservata. Il cugino, invece, è stato fermato dalle forze dell’ordine che lo hanno colto in flagranza di reato.

Il ragazzo che ha aggredito così violentemente suo cugino è Qassid El Hai, un cittadino marocchino di 27 anni, che è stato bloccato dai carabinieri che lo hanno portato al carcere di Salerno accusandolo di tentato omicidio. Durante l’interrogatorio il giovane ha spiegato che l’alterco era nato per motivi soprattutto economici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.