Salerno: aggredisce gli anziani genitori a calci e pugni

E’ stato arrestato nel corso delle ultime ore B. S., un uomo di 40 anni originario di Agropoli, che avrebbe aggredito i genitori anziani colpendoli ripetutamente con calci e pugni.

La squadra dei carabinieri di Agropoli ha arrestato nelle ultime ore B. S., un uomo di quarant’anni originario della zona, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. A quanto pare avrebbe aggredito i genitori anziani a suon di calci e pugni.

L’uomo arrestato sarebbe un ex tossicodipendente e abitualmente consumava e abusava sostanze alcoliche; B. S. era già conosciuto alle forze dell’ordine locali per aver commesso in altre occasioni dei reati nei confronti dei genitori, quali maltrattamenti ed estorsioni di denaro.

Dopo l’ennesima denuncia, il tribunale gli aveva imposto l’obbligo di allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinarsi oltre una certa distanza dalla residenza dei genitori e dai luoghi che la coppia di anziani frequentava abitualmente.

Nonostante la richiesta di restrizione, l’uomo si era recato ieri sera a casa dei genitori e ha iniziato a picchiarli con calci e pugni. I due anziani, lui di 86 e lei di 81 anni, sono stati portati d’urgenza all’ospedale di Agropoli: i medici che li hanno visitati hanno dichiarato una prognosi di dieci giorni.

I carabinieri che sono accorsi nel luogo dell’aggressione in pochi minuti, sono riusciti ad arrestare il quarantenne evitando così che la situazione degenerasse irrimediabilmente. Dopo il fermo, l’uomo è stato portato al carcere di Vallo della Lucania in attesa del giudizio per direttissima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.