Caserta, incidente sul lavoro: operaio cade da un’impalcatura e muore tragicamente

Un terribile incidente sul lavoro è avvenuto nella provincia di Caserta: un operaio è caduto da un’impalcatura ed è morto tragicamente. Si tratta di un uomo di 56 anni di Cosenza, Renato Garratano, che viveva nella provincia di Caserta, a Capodrise. Secondo quanto si apprende, stava lavorando come operaio presso una centrale elettrica di Teverola.

La vittima era titolare della ditta Gres, ed è morto cadendo da un’impalcatura. L’operaio di trovava su un camino termo-elettrico, e stava smontando alcuni pezzi quando è caduto morendo tragicamente a seguito di un volo di ben 15 metri, che non gli ha lasciato scampo. Gli altri operai presenti sul posto, non avrebbero visto nulla. La ricostruzione dell’incidente sul lavoro avvenuto in provincia di Caserta è al vaglio degli inquirenti. Bisognerà comprendere le cause della tragica morte dell’operaio, caduto da un’impalcatura mentre stava lavorando. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i Carabinieri di Aversa, il personale dell’Asl e un sostituto della Procura del Tribunale di Napoli Nord.

Non ci resta che attendere ulteriori aggiornamenti sull’incidente sul lavoro avvenuto a Teverola, in provincia di Caserta. Perché l’operaio è caduto dall’impalcatura morendo tragicamente? Si è trattato solo di un incidente? Oppure qualcuno ha delle responsabilità? A queste e ad altre domande si potrà rispondere solo a seguito di indagini più dettagliate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.