Incidente all’alba a Quartu Sant’Elena: due morti e due feriti


Drammatico incidente alle prime luci dell’alba in Sardegna. A Flumini di Quartu, frazione di Quartu Sant’Elena, comune in provincia di Cagliari, due donne hanno perso la vita nello scontro tra due automobili. Nell’episodio sono rimaste ferite gravemente altre due persone, che viaggiavano a bordo dei mezzi. Poco chiara la dinamica dell’incidente.
Si chiamavano Giuseppe Etzi, di 39 anni di Quarto, e Stefano Zucca, 44 anni di Cagliari, le vittime del terribile incidente che si è registrato questa mattina alle prime luci dell’alba in una frazione di Quartu Sant’Elena.
Nello scontro, sono rimasti feriti Salvatore Ciccu, 35, e Felice Lianas, 41, di Settimo San Pietro. I due, ricoverati d’urgenza all’ospedale per le gravi condizioni, si trovano in prognosi riservata.
Stando alle prime notizie, l’incidente è avvenuto intorno alle 5. L’impatto è stato talmente violento che le auto su cui viaggiavano i quattro – una Toyota Yaris e una Lancia Y – non solo si sono ribaltate, ma si sono anche spostate di circa 60 metri dal luogo in cui è avvenuto l’impatto.
Ancora poco chiara la dinamica dell’incidente e le cause che hanno originato lo scontro. Sicuramente i due mezzi andavano ad alta velocità. Sull’episodio indagano le forze dell’ordine che cercheranno di capire cosa abbia provocato la perdita di controllo dei veicoli.

 

 

 

 


Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close