Tragedia a Roma, bimba di 4 anni muore investita da auto


Le brutte notizie non finiscono mai. Una bimba di 4 anni ha perso la vita travolta da un’auto. L’incidente è avvenuto questa mattina, verso le 11.00, in via della Muratella a Roma. Secondo le prime ricostruzioni degli agenti pare che la piccola sia sfuggita al controllo della madre, finendo sotto le ruote di una Mercedes. L’impatto con l’auto in corsa è stato alquanto violento e per la bimba di 4 anni non c’è stato nulla da fare: aveva battuto bruscamente la testa. Nonostante l’arrivo dei soccorsi e in particolare del trasporto all’Aurelia Hospital con l’elisoccorso, la piccola è deceduta poco dopo. La madre della piccola è ancora sotto choc. Alla guida della Mercedes vi era un cittadino romeno che si è subito fermato per prestare soccorso alla piccola creatura. Dalle prime fonti pare che la bimba di 4 anni sia scesa dalla macchina della mamma che aveva appena terminato un parcheggio. Si è trattato di pochi secondi quando è sopraggiunta la Mercedes che ha travolto la piccola, scaraventandola dall’altro lato della carreggiata.


A occuparsi del caso sono gli agenti della polizia locale di Fiumicino, i quali stanno tentando di accertare la dinamica dell’incidente. Intanto, i residenti della zona approfittano per far sentire la loro voce con tono di denuncia: “Una tragedia annunciata. Quella strada specie di notte sembra un circuito di Formula uno“.

Tra questi Fabio Valerio Romano ha riferito: “In Italia c’è bisogno che succeda qualcosa di eclatante per poter porre rimedio a una situazione insostenibile per noi abitanti della zona. Abbiamo già richiesto da tempo degli attraversamenti pedonali rialzati a scopo di limitare la velocità delle auto che in questo tratto arrivano spedite. Ci hanno detto che non è possibile e che a breve saranno installati degli autovelox. Ad oggi siamo ancora in queste condizioni“. Speriamo che la richiesta di queste persone venga accolta prima possibile, la vita di una persona, tanto più di una bambina non è un gioco.


Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close