La macchina di Massimo Giuseppe Bossetti ripresa dalle telecamere della banca?

Come abbiamo detto più volte in questi 4 anni gli investigatori hanno visionato ore e ore di filmati ma non sapevano cosa cercare. Oggi la pista principale li porta al presunto assassino di Yara Gambirasio, Massimo Giuseppe Bossetti. Di conseguenza nei video si cerca qualcosa che rimandi a lui: il furgone cassonato per esempio ma anche una macchina grigia come la sua. Del resto non dimentichiamo che il fratellino di Yara ha raccontato che sua sorella gli aveva detto di avere paura. Un uomo su una macchina grigia lunga infatti la stava seguendo. Una testimonianza che oggi fa molto riflettere considerato il fatto che la macchina di Bossetti sia molto simile a quella di cui parla il piccolo Gambirasio. Ennesima coincidenza in questa storia in cui tutto sembra andare contro l’operaio di Mapello? Lo decideranno i giudici. Intanto però come dicevamo prima dalle riprese della telecamere che ci mostra quello che succede su Via Rampinelli, sulla strada per la casa di Yara quindi, vediamo spuntare una macchina molto simile a quella di Bossetti proprio intorno alle 18.

LA BAMBINA DI BREMBATE INSEGUITA DA UN UN UOMO SU UN FURGONE: LEGGI QUI

Vediamo per la prima volta il video nel programma di Canale 5, Segreti e Delitti che ci mostra dei frame che non abbiamo mai visto. Non solo il furgone cassonato che potrebbe sembrare quello di Bossetti ma anche un’auto simile alla sua. Una Volvo Station Wagon grigia ? Non lo sappiamo. Sta di fatto che nelle riprese si vede che questa vettura sosta prima per qualche minuto di fronte la casa della famiglia Gambirasio e poi fa delle manovre strane. Questa macchina passerebbe un paio di volte di fronte alla casa della tredicenne e in una di queste occasioni starebbe come seguendo un furgone cassonato. Ci stiamo facendo influenzare dall’ipotesi che Massimo Giuseppe Bossetti non fosse da solo? Ribadiamo: si parla di immagini. Agli inquirenti il dovere di ricomporre questo puzzle cercando di raccontare quello che davvero è successo il 26 novembre del 201o il giorno in cui Yara è stata portata via dalla sua famiglia e lasciata morire di freddo nel campo di Chignolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.