Jesolo annega bimba di 5 anni: sola e senza braccioli

Doveva essere una spensierata giornata di mare a Jesolo e si è trasformata in tragedia: una bimba di appena 5 anni è morta annegata. La piccola, Adelina, era al mare con lo giovane zio: la famiglia era originaria della Moldavia. Due ragazzini hanno avvistato il corpicino e hanno dato l’allarme. Subito sono intervenuti i bagnini ma purtroppo per la bambina non c’è stato nulla da fare.

Molti dei testimoni commentano scioccati l’accaduto: alcuni sottolineano con sgomento il fatto che la piccola fosse sola in acqua senza braccioli. Un gesto superficiale che purtroppo è costato la vita alla piccola Adelina. Casi come questi devono senza dubbio servire da remainder ai genitori: a volte un gesto di distrazione può essere fatale e costare la vita ai bambini.

COSA SUCCEDE SE SI DIMENTICA IL BIMBO IN AUTO – VIDEO SHOCK

Sono incidenti tragici impossibili da cancellare e ai quali purtroppo non c’è rimedio. L’unica speranza è appunto che possano servire da allerta per altre persone e per evitare altre morti assurde come questa. Ma a suscitare le critiche dei bagnanti anche un altro elemento della vicenda: il cadavere della bambina annegata è stato portato via dalla battigia solo dopo quasi tre ore. Per tutto questo lungo tempo dal momento del tentativo di salvataggio, è rimasto in spiaggia, coperto dal telo verde del Suem e protetto da alcuni ombrelloni posizionati strategicamente ma in maniera evidentemente improvvisata, per coprire la scena alla vista dei curiosi. Era il rispetto minimo che si deve ad un momento così intimo e alla disperazione della famiglia della piccola vittima. Purtroppo anche quest’estate questo non è il primo caso di cronaca di bambini annegati.

BAMBINA RISCHIA DI ANNEGARE SOTTO IL MATERASSINO CAPOVOLTO – CLICCA QUI

Sono morti che si potrebbero evitare? Certamente si con qualche accortezza in più, soprattutto se si tratta di bambini. Mai lasciarli soli se il mare è mosso e soprattutto senza braccioli o altri strumenti di salvataggio.

GENITORI MUOIONO IN MARE PER SALVARE I FIGLI –  STORIE DI EROI

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.