Napoli, volontaria violentata da un immigrato nel centro che lo ha accolto

Sono queste le notizie checvi fanno pentire di essere un popolo che dà accoglienza agli immigrati. Quanto stiamo per riferirvi è accaduto poche ore fa a Napoli, in un centro di accoglienza per immigrati di via Cariati in zona Montecalvario. Una donna, una volontaria di 40 anni, ha subito violenza da un cittadino del Bangladesh. Sequestro di persona finalizzato alla violenza sessuale, questa l’accusa rivolta all’immigrato, un 18enne che la donna ha avuto l’orrore di incontrare sul suo percorso di volontaria.

Erano da poco passate le 14,30 e una donna residente a Pollena Trocchia stava prestando servizio come volontaria.

Da alcuni giorni il suo aggressore era stato accolto nel centro. Erano soli, lui ha impugnato il coltello, l’ha aggredita e presa a pugni e schiaffi.

La vittima è riuscita a fuggire sotto choc, seminuda e con varie tumefazioni al viso e al corpo. Ad aiutarla alcuni residenti della zona che hanno subito dato l’allarme al 113.

Non è ancora chiaro se la violenza sessuale sia stata consumata, sono in corso gli esami medici.

L’extracomunitario è stato trovato dagli agenti nascosto in un armadio. Aveva ancora il coltello tra le mani.

PISA: UCCIDE LA MADRE PERCHE’ NON GLI PIACE LA CENA – LEGGI QUI

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.