Perugia, volevano sottoporre le figlie a infibulazione: arrestata una coppia di nigeriani

I genitori di due ragazze nate in provincia di Perugia sono stati arrestati dalle forze dell’ordine perchè volevano sottoporre le propria figlie alla pratica brutale denominata infibulazione. Una coppia di nigeriani voleva eseguire la mutilazione dei genitali femminili alle minorenni. Le ragazze erano ovviamente contraria alla pratica, così come l’Italia intera è contraria a questa sorta di tortura. Tuttavia, in Nigeria sono diversi i casi di infibulazione. Spesso avviene anche nelle bambine. Si tratta dell’esportazione del clitoride, delle piccole e parte delle grandi labbra tramite bruciatura. In seguito, la vagina viene cucita. Si lascia aperto soltanto un piccolo foro da cui esce l’urina e il sangue durante il periodo delle mestruazioni.

Questa pratica becera è utilizzata soprattutto in alcune culture africane. E’ infatti molto utilizzate in Burkina Faso. Tuttavia, taluni pensano che sia una pratica menzionata dal Corano e quindi usata dagli islamici, ma così non è. Sono molte le femministe e gli attivisti per i diritti civili che si sono esposti in prima persona per far sì che l’infibulazione non venga più usata e adesso una coppia di genitori nigeriani è stata arrestata in Italia proprio perché volevano sottoporre la loro figlia minorenne a questa che a tutti gli effetti è una tortura. L’intervento doveva svolgersi fuori dall’Italia, ma ha interessato il nostro Paese poiché le giovani sono nate in provincia di Perugia.

Nigeria, scoperta una casa degli orrori – LEGGI QUI

Si tratta di un modo per mantenere “innocente” la propria figlia ed evitare che possa avere rapporti e generare prole. Inutile sottilineare quanto ciò non solo sia sbagliato ma anche lesivo dei diritti basilari di una donna. La polizia ha arrestato una coppia di nigeriani dopo aver scoperto che volevano praticare l’infibulazione alle figlie minorenni. Le due ragazze sono nate in provincia di Perugia, ma l’intervento doveva svolgersi fuori dall’Italia. I genitori delle ragazze sono stati arrestati anche con l’accusa di lesioni aggravate ai carabinieri.

Immagine di repertorio

One response to “Perugia, volevano sottoporre le figlie a infibulazione: arrestata una coppia di nigeriani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.