Messina, morta la bimba napoletana di 5 anni in coma: la barca su cui stava si era capovolta

È morta la bimba napoletana di 5 anni in coma dal cinque agosto. La barca su cui stava la giovane si era capovolta e la piccola è finita in mare. La ragazza è morta ieri all’ospedale di Messina dopo cinque giorni di coma. Si chiamava Rebecca ed era una bimba napoletana di soli 5 anni. Si trovava in compagnia della sua famiglia su una barca nelle acque di Scaletta Zanclea (Messina). Improvvisamente, forse a causa del mare mosso, la barca si è capovolta e la piccola è finita in mare. Immediatamente, i suoi famigliari si sono gettati su di lei per prestarle i primi soccorsi.

Subito dopo hanno chiamato il 118 e la piccola è stata trasportata d’urgenza in ospedale. Purtroppo, dopo cinque giorni di coma, la piccola Rebecca non ce l’ha fatta. La bimba napoletana di soli 5 anni si trovava in compagnia del padre, dello zio e di un amico di famiglia. I medici avevano accertato gravi danni cerebrali il cinque agosto. La ragazzina è rimasta in coma fino a ieri, quando è stato poi appurato il decesso.

Ancona, attende invano il marito il giorno del loro matrimonio: è in coma – LEGGI QUI

A causarle i danni è stata la lunga anossia acuta. Della vicenda si sta occupando la Procura di Messina. Dunque, è morta la bimba napoletana che si trovava in coma da qualche giorno all’ospedale siciliano. La barca su cui si trovava si era capovolta e la piccola è finita in acqua e ha battuto la nuca – probabilmente proprio su una parte dell’imbarcazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.