Intervista a Luigi Mangiapelo: due anni senza Federica

Ci sono delle interviste che si devono fare per non dimenticare, per continuare a tenere i riflettori accesi, questo è il caso. Allo stesso tempo però non si avrebbe mai la voglia di raccontare la storia di una ragazza uccisa senza un perchè e di un padre che piange la sua morte. A due anni dalla maledetta notte di Halloween, la stessa notte in cui Federica è stata uccisa, suo padre, Luigi Mangiapelo ricorda con noi la sua bambina. Con grande rispetto abbiamo cercato di non scavare troppo, di non offendere la dignità di un padre che ancora oggi non sa chi ha ucciso sua figlia. Ringraziamo davvero Luigi Mangiapelo per la sua grande disponibilità. Ecco per voi l’intervista di Ultime Notizie Flash al papà di Federica.

Tra qualche giorno un anniversario che nessuno avrebbe voluto ricordare. Ma purtroppo Federica è stata uccisa in una fredda notte di fine ottobre. Sono passati due anni pieni di dolore per lei e per la sua famiglia ma anche pieni di domande. Nessuno riporterà indietro Federica ma giustizia deve essere fatta. Crede ancora che sia possibile?

Ne sono pienamente convinto ,molto presto si saprà la verità…Era la maledettissima notte di Halloween e non avrei mai immaginato che avrei dovuto ricordarmela con la morte di mia figlia…Due anni molto di grande sofferenza 

Perchè uccidere una ragazza piena di vita con un futuro tutto da vivere e un mondo da scoprire?

Questo bisognerebbe chiederlo a chi ha fatto questo gesto folle FEDERICA era giovane piena di vitalità e molto bella e non sopportava più di vivere un amore malato…

C’è un solo indagato per l’omicidio di Federica, il suo fidanzato. Conosciamo bene tutte le contraddizioni di questa storia e sappiamo anche che il ragazzo ha usato brutte parole nei vostri confronti. Ha mai chiesto di incontrarlo? Si aspettava che lui invece prima di finire nell’occhio del ciclone avesse voglia di ricordare con voi Federica? In fondo diceva di amarla..

Io l’ho cercato da subito ma lui non si è mai fatto vivo…Io ero arrabbiato con lui già per il fatto che l ‘ aveva lasciata per strada…figuriamoci ora. Nonostante questo si è permesso di farmi delle minacce ! Non era amore ma possessività

In questi due anni lei e la sua ex moglie non vi siete mai arresi e continuate a chiedere di sapere che cosa è successo davvero a Federica. Qualcuno però ha scambiato il vostro coraggio e la vostra voglia di giustizia come mania di protagonismo accusandovi anche di andare in tv solo per i soldi. Che cosa si prova di fronte ad accuse di questo tipo?

Le accuse le ha fatte lui perché si sente in colpa. Tengo a precisare due cose: uno io andrò in televisione finchè non sarà finita questa brutta storia nonostante per me ogni nuova mia comparsa in tv significhi grande dolore e sto davvero male. A volte l’ apparenza inganna ! Seconda cosa: la tv non regala soldi ma ti rimborsa solo le spese…Non dimentichiamo che io per andare nei vari programmi trascuro il mio lavoro…Comunque quello che pensano gli altri non mi interessa, io lo faccio per FEDERICA

Sono tante, purtroppo, le storie che ricordano quella di Federica, ci viene in mente anche quella di Valentina Salamone. Pensate che in Italia si potrebbe fare di più per evitare che si giunga troppo facilmente a soluzioni affrettate, nel caso di Valentina il caso è stato subito archiviato come suicidio mentre per Federica si è parlato di miocardite.

 Ho conosciuto personalmente Nino il papà di Valentina ed abbiamo parlato molto…In noi regna la tristezza ma abbiamo le forze per ottenere giustizia…A volte le indagini prendono strane pieghe ma il tempo ci dirà la verità

Gli occhi di Federica sono entrati nel cuore di tutti gli italiani. Vogliamo ricordarla sorridere. Ci racconta qualche episodio a cui lei è maggiormente legato dell’infanzia di Federica? E che cosa avrebbe voluto fare da grande?

Gli occhi di FEDERICA sono impressi nella mia vita e mi fa piacere che tutti abbiamo un piccolo posto per questa storia nel loro cuore. Lei sorriderà sempre perché lei era cosi gioiosa, vitale caparbia..Era Federica. Si potrebbero scrivere libri sugli scherzi e i dispetti che faceva.La cosa che avrebbe fatto da grande ancora non lo sapeva neanche lei ma amava molto i bambini…Chissà ,non lo sapremo mai. A me piace pensare che è in qualche parte del mondo e che mi manca moltissimo……

Ringraziamo ancora una volta il papà di Federica per il tempo che ha voluto dedicarci e speriamo che presto giustizia sia fatta.

One response to “Intervista a Luigi Mangiapelo: due anni senza Federica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.