Quarto Grado, l’amante di Salvatore Parolisi parla di Melania Rea

Nell’ultima puntata di Quarto Grado andata in onda ieri non poteva mancare la super esclusiva:  l’amante di Salvatore Parolisi ha deciso di dire la sua sull’omicidio di Melania Rea. Ha deciso di parlare visto che fin’ora quello che si è saputo sul suo conto non è furto di notizie vere, almeno così precisa la soldatessa. Si è scritto tanto e detto tanto e la maggior parte delle cose non sono vere. Così L fa la sua comparsa in tv senza mostrare il suo volto ma solo i suoi occhi verdi e pieni di vita. Racconta di una relazione durata due anni nata per caso come ne nascono tante e subito precisa: “Io e Salvatore non stavamo insieme durante il mio periodo passato ad Ascoli in addestramento”. Parla un pò di tutto senza però mi entrare nei dettagli della sua relazione perchè vuole che il privato resti suo.

Melania l’aveva minacciata? L dice di aver ricevuto due telefonate da parte di Melania ma la donna non le avrebbe mai fatto nessun tipo di minaccia. Aveva scoperto la relazione perchè Salvatore per  sbaglio, l’aveva chiamata con la sim che invece usava per chiamare la sua amante.  Ci tiene a precisare questo L perchè è chiaro che, in questo modo appare evidente che non può essere lei il movente per un omicidio. Infatti Melania non avrebbe potuto minacciare di rovinare la carriera di nessuno perchè la relazione tra Parolisi e lei era inizia dopo il periodo passato ad Ascoli. In quei tre mesi i due erano solo amici. Lo si può verificare dai tabulati telefonici. Certo, come se non fosse possibile che due anni fa entrambi avessero degli altri numeri di telefono o come se ci fosse bisogno di telefonarsi visto che si viveva quasi 24 ore su 24 insieme. Ma questa è la sua verità, perchè non dobbiamo crederci?

Salvatore è innocente? Certo che Parolisi è innocente, il fatto di avere delle amanti non fa di lui un assassino. Lui voleva bene a sua moglie e chi ha ucciso Melania l’ha fatto con odio tornando addirittura dopo a infliggere altre coltellate sul corpo della donna. Salvatore non lo avrebbe mai potuto fare, come anche non avrebbe mai avuto il tempo per farlo. Colpevole di averla tradita si, e anche più volte ma non di certo di averla uccisa.

Cosa prova per Salvatore? I sentimenti non si cancellano in pochi mesi, l’amore non passa. Ma ci si può anche disinnamorare di una persona. I primi giorni dopo l’accaduto avrebbe voluto chiamarlo e vederlo poi, oggi forse non se la sentirebbe.

 

One response to “Quarto Grado, l’amante di Salvatore Parolisi parla di Melania Rea

  1. Purtoppo attraverso questa grandedisgrazia la sig .Perrone potrebbe se e’ intelligente prendere spunto e allontanarsi piu’ che puo’ da un essere simile poiche’ lui e’ gia’ colpevole di tutte le sue balle.Dov’era Melania dalle 14,20 alle 15,30? ce lo dica lei , il sig. Parolisi non e’ colpevole perche’ traditore, ma perche’ ha molto da nascondere, come mai?Una parola di cordoglio la poteva sprecare ieri sera invece di difendere il suo bel palyboy che tanto di suo c’e’ poco o niente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.