‘Ndrangheta a Roma, sequestrati 20 mln di euro al clan Gallico

Non siamo in Calabri ma a Roma. Questo però non cambia le cose: la ‘Ndrangheta agiva nella capitale in affari illeciti.Gli agenti della Direzione investigativa antimafia hanno sequestrato tra Roma, Ardea e Formello più di 20 milioni di euro ai danni della ‘ndrina dei Gallico di Palmi (clan di Reggio Calabria).

Nel maxisequestro gli agenti hanno confiscato finti immobili, società, attività commerciali. Come abbiamo già detto il totale del sequestro ammonta a circa 20 milioni di euro. Chi abita a Roma o è passato in centro qualche volta conoscerà “L’antico caffè Chigi” che si trova proprio nell’omonima piazza. Anche questo locale apparteneva al clan. Lo storico sigillo del caffè è stato quindi sequestrato.

Molte le società sequestrate tra le quali troviamo anche ” Adonis” che ha varie sedi a Roma tra i Parioli e il quartiere Coppede. Sono state riscontarte operazioni fatte per molti milioni di euro mentre il fatturato era di piccole somme. E ancora per passare di quartiere in quartoere dai Parioli ci spostiamo a Formello dove è stata sequestrata una villa di 29 stanze. E poi barche e un salone di bellezza; ci sono anche più di 90 rapporti bancari.

E’ stato il Tribunale della Capitale a ordinare il sequestro a seguito della richiesta della Procura Distrettuale Antimafia di Roma.

La cosca Gallico non è l’unica nella capitale.I rapporti tra la ‘Ndrangheta e Roma sono molti di più di quelli che potremmo credere. Lo conferma il colonnello dei carabinieri Paolo la Forgia, capo della Dia di Roma, ecco le sue parole: “Le nostre ricerce hanno evidenziato che effettivamente, oltre all’area della Pontina e di Frosinone, ci sono effervescenti investimenti da parte di varie organizzazioni illecite. Tra tutte spicca la ‘ndrangheta. È la più pervasiva. Con i nostri uomini effettuiamo una enorme attività di monitoraggio. Ma quello emerso finora è residuale rispetto a ciò che potenzialmente potrebbe essere scoperto.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.