Roma, bimba affronta la tragica malattia grazie al suo cane

E’ dolorosa la storia che stiamo per raccontarvi ma allo stesso infonde anche tanta forza, un pizzico di quella che il cucciolo Portos ha regalato alla sua padroncina. A Roma una bimba di dieci ha avuto la sfortuna di essere colpita da mielite post infettiva, è una rara reazione del midollo spinale. Tragica conseguenza una temporanea tetrapalgia. Difficile per chiunque affrontare tanta sofferenza, immaginate per una bambina, ma il suo cane l’ha tirata fuori dal suo profondo stato depressivo.

A soli 10 anni la vita può fermarsi e impedirti di saltare da un letto di ospedale, farti pensare che forse non potrai più tornare a fare tutto ciò che ti piaceva e che era così tanto naturale. Ad una bambina di Roma è successo ed è anche accaduto che dopo le drammatiche conseguenze della mielite post infettiva è caduta in depressione. Uno stato di malessere così profondo da non farla più reagire alle cure, alle terapie. Ma la piccola a casa aveva un cane, Portos. L’idea dei medici è stata quella della pet therapy. Ogni giorno rianimatori pediatrici, ematologi e neuropsichiatri infantili hanno seguito il caso e condotto il cane dalla sua padroncina.

Chi ha avuto un cane in casa sa bene l’affetto che sono in grado di donare e gli stimoli imparagonabili a qualunque altra promessa. Dopo numerosi incontri e giochi la bimba è uscita dalla sua depressione e finalmente ha potuto lasciare l’ospedale. Adesso è pronta per la lunga fisioterapia ma avrà sempre accanto il suo cane, capace di sostenerla ogni volta che cadrà.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.