Papa Francesco in udienza generale: perdona se vuoi essere perdonato

Stamattina 30 marzo 2016 Papa Francesco ha rivolto, nella sua udienza generale del mercoledì, una domanda alla folla dei fedeli presente in piazza San Pietro. “Se qualcuno non si sente peccatore alzi la mano”. Tante le riflessioni sul perdono che il Papa oggi ha voluto condividere con tutti i fedeli. E come sempre molto intense le sue parole che dovrebbero farci riflettere, sul significato della parola perdono. Oggi più di 30 mila i fedeli in Piazza S. Pietro, nessuno rinuncia ad ascoltarlo e nessuno rinuncia a vivere un ora in compagnia di Papa Francesco. Tutti noi siamo peccatori – ha detto il Papa – è vero questo, ma l’unica cosa di cui abbiamo veramente bisogno nella nostra vita è quella di essere perdonati.

Papa Francesco ha riassunto perfettamente tutti i pensieri meravigliosi sul perdono in un unico prezioso suggerimento “perdona se vuoi essere perdonato”. Quella di stamattina è stata l’ultima catechesi sulla misericordia nell’Antico Testamento e ha voluto che tutti riflettessimo sul Salmo 51, detto anche il Salmo del Miserere.

Papa Francesco udienza generale di mercoledì scorso – clicca qui

Il Miserere – spiega il Papa – è una preghiera penitenziale in cui la richiesta di perdono è preceduta dalla confessione della colpa e in cui l’orante, lasciandosi purificare dall’amore del Signore, diventa una nuova creatura, capace di obbedienza, di fermezza di spirito, e di lode sincera. Ecco alcuni spunti che anche noi vogliamo lasciarvi per meditare sulle parole che oggi il Papa ha lasciato a tutta la Chiesa. Chi si pente ha fiducia in Dio e ancora Dio è l’unico che può liberare dal peccato, prosegue ancora con Dio è più grande del nostro peccato!

Oggi la piccola Lizzy incontrerà Papa Francesco prima di diventare cieca – clicca qui

A braccio Papa Francesco ha aggiunto: “Non dimentichiamo questo: Dio è più grande del nostro peccato! Padre io non lo so dire, ne ho fatte tante grosse, tante!. Dio è più grande di tutti i peccati che noi possiamo fare. Dio è più grande del nostro peccato. Dio cancella il peccato alla radice, non come in tintoria. Dopo il peccato, cado e mi rialzo. Infine prosegue sull’importanza di perdonare gli altri.  È bello essere perdonato – dice il Papa – ma anche tu, se vuoi essere perdonato, perdona anche tu. Perdona!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.