Omicidio Sarah Scazzi, la sentenza della Cassazione: c’è attesa per Sabrina, Cosima e Michele Misseri

Potrebbe arrivare in serata la decisione dei giudici oppure potrebbe volerci più tempo e la sentenza della Corte di Cassazione potrebbe arrivare nella mattinata del 21 febbraio 2017. Lo sapremo comunque probabilmente entro questa sera, come spesso capita infatti le sentenze arrivano dopo le 20. Occhi puntati quindi sul Palazzo di Giustizia di Roma: chi ha ucciso la piccola Sarah Scazzi, sono state Sabrina e Cosima, come si è stabilito nei primi due gradi di giudizio, oppure queste due sentenze saranno ribaltate e si ricomincerà da zero? Difficile a dirsi anche se le probabilità che Cosima e Sabrina siano dichiarate innocenti, sembrano essere poche nonostante in questa vicenda ingarbugliata, ci sia da 7 anni un uomo che continua a dichiararsi colpevole. Quest’uomo è Michele Misseri che a poche ore dalla sentenza della Cassazione ha continuato a ribadire la sua posizione. Oggi Michele non è a Roma, attenderà a casa la decisione dei giudici, una casa che lui considera come un carcere. L’ha modificata a tal punto da farne un fortino e ha deciso di vivere in una sola stanza, proprio come se fosse in cella ( per stare più vicino, dal suo punto di vista, a Sabrina e a Cosima che invece da più di 5 anni sono in carcere). GUARDA QUI LE IMMAGINI DELLA CASA DI MICHELE NELLA SUA ULTIMA INTERVISTA

SENTENZA CASSAZIONE CASO SCAZZI: LE ULTIME NOTIZIE PRIMA DELLA DECISIONE DEI GIUDICI– La Procura generale della Cassazione chiede di confermare i 2 ergastoli inflitti a Sabrina Misseri e Cosima Serrano per l’omicidio di Sarah Scazzi il 26 agosto 2010 ad Avetrana. Lo ha sostenuto il sostituto pg Fulvio Baldi al termine della sua requisitoria davanti alla Prima sezione penale della Cassazione. L’accusa ha chiesto il rigetto dei ricorsi di tutti gli imputati, anche quelli di Michele e Carmine Misseri.

Queste le ultime notizie in attesa di sapere che cosa decideranno i giudici questa sera. Ricordiamo che Sabrina e Cosima sono state condannate nei primi due gradi di giudizio all’ergastolo. Potrebbe inoltre arrivare per Michele Misseri il momento di lasciare la sua villetta di Avetrana per andare in carcere. A differenza di Sabrina e Cosima infatti, l’uomo ha avuto la possibilità di attendere in casa l’ultimo grado di giudizio e la decisione definitiva. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.