L’influenza è arrivata: qual è il virus e come riconoscerlo


L’influenza è arrivata: qual è il virus e come riconoscerlo

L’influenza stagionale sembra essere arrivata ed è quindi importante capire qual è il virus e come riconoscerlo. Il Laboratorio di Igiene e Sanità Pubblica dell’Università di Parma ha identificato il primo virus influenzale di questa stagione. Si tratta del virus A/H3N2. Ad averlo contratto è una donna di 27 anni che presentava i seguenti sintomi: tosse, febbre elevata, dolori muscolari, astenia e mal di gola. La donna è stata ricoverata senza patologie croniche ed è stato effettuato un tampone faringeo che ha permesso di individuare il virus. Dunque queste sembrano essere le caratteristiche dell’influenza che a breve potrebbe costringere a letto numerosi italiani.

INFLUENZA STAGIONALE, E’ STATO INDIVIDUATO IL VIRUS: ECCO QUALI SONO LE SUE CARATTERISTICHE

I ricercatori del Laboratorio di Igiene e Sanità Pubblica dell’Università di Parma Maria Eugenia Colucci, Paola Affanni e Marialuisa Tanzi hanno comunicato di aver individuato questo virus all’Ausl di Parma e all’Istituto Superiore di Sanità, come da protocollo. Verrà analizzato ulteriormente il virus per comprenderne al meglio le caratteristiche.

Gianni Rezza, direttore del Dipartimento Malattie infettive dell’Istituto superiore si sanità, ad AdnKronos Salute, ha detto: “Il virus isolato a Parma è un A/H3N2, mentre in Puglia è stato identificato il virus l’A/H1N1”. A quanto pare questo virus, che nella scorsa stagione si è fatto sentire soprattutto nei Paesi anglosassoni, qui in Italia non è stato molto diffuso.

Rezza ha anche specificato che “il virus A, rispetto al B, tende a colpire di più gli anziani e a dare più ospedalizzazioni“.

Per questo motivo la campagna di vaccinazioni è molto importante. Questo virus che è stato isolato a Parma è presente sia nel vaccino trivalente adiuvato che in quello tetravalente.

Dunque gli anziani potrebbero essere i più colpiti da questa influenza stagionale che sembra presentare i sintomi di una qualsiasi influenza. Per loro la soluzione migliore è il vaccino, così da evitare eventuali complicazioni connesse a tale influenza. La 27enne che ha permesso di isolare il virus presentava infatti mal di gola, tosse, febbre alta, dolori muscolari, astenia. Si tratta dei tipici sintomi influenzali che, in assenza di complicazioni, possono risolversi nell’arco di qualche giorno. Rezza ha inoltre specificato che, rispetto allo scorso anno, si aspetta una circolazione più elevata del virus dell’influenza H3N2, specificando però che “l’andamento resta sempre un’incognita“.

Nelle prossime settimane si potrebbe quindi assistere alla circolazione di questo virus, per il quale esistono già dei vaccini. Non ci resta che attendere per scoprire quale sarà la sua diffusione in Italia.

L’influenza è arrivata: qual è il virus e come riconoscerlo ultima modifica: 2018-11-06T11:43:22+00:00 da Sissi

Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.:03370960795 - iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

 

Close