Napoli, ragazza violentata in ascensore: i tre ragazzi avevano già provato ad abusare di lei

I tre giovani avevano già provato ad abusare della ragazza violentata in una stazione in provincia di Napoli ma lei non li aveva denunciati
ragazza violentata napoli

La ragazza violentata in ascensore in una stazione della provincia di Napoli conosceva i tre ragazzi, che avevano già provato ad abusare di lei una ventina di giorni fa. E’ questo quanto emerso in queste ultime ore di indagini su quanto accaduto nella stazione della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano, nel Napoletano. La ragazza ha raccontato di essere già stata importunata con violenza dai tre giovani che ora sono finiti in manette. Purtroppo ha però sottovalutato quell’episodio non denunciandoli. Martedì pomeriggio i tre ragazzi hanno incontrato nuovamente la vittima, una ragazza di 24 anni, e allora hanno deciso di riprovarci. Dunque si sono avvicinati a lei fingendo di chiederle scusa per quanto accaduto qualche settimana prima. In realtà non volevano fare altro che abusare di lei.

RAGAZZA VIOLENTATA IN ASCENSORE IN PROVINCIA DI NAPOLI, I TRE RAGAZZI AVEVANO GIA’ PROVATO AD ABUSARE DI LEI

Il primo tentativo di stupro non era andato a buon fine e dunque i tre giovani, una volta incontrata la ragazza nel pomeriggio di martedì, hanno deciso di riprovarsi. Un vero e proprio incubo per la loro vittima, una ragazza di 24 anni di buona famiglia, che ha dovuto raccontare quello che le hanno fatto. E così a San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli, all’interno di un ascensore per invalidi della stazione Circumvesuviana, è avvenuto tutto. In tre hanno violentato la giovane con inaudita violenza e senza alcuna pietà. Erano circa le ore 18 del pomeriggio ma sono riusciti a non farsi vedere da nessuno. Ad incastrarli c’è però la testimonianza della vittima ma anche le immagini delle telecamere di sicurezza.

IL RACCONTO DELLA RAGAZZA VIOLENTATA A NAPOLI: “SONO RIMASTA CONGELATA”

La giovane in queste ore, oltre al trauma subito, ha dovuto raccontare l’accaduto. Ha riconosciuto i suoi aggressori anche grazie all’aiuto di un amico che qualche tempo fa le aveva presentato quei tre personaggi. Ad aiutarla sono state le immagini delle telecamere di videosorveglianza e le foto dei ragazzi sui social. La 24enne ha dunque dichiarato di essere rimasta inerme mentre abusavano di lei in tre. Ha detto: “Ero senza forze, non riuscivo neppure ad urlare, ero annientata dalla paura, temevo che mi picchiassero, ero completamente incapace di reagire“. Una volta terminato lo stupro, la ragazza è riuscita a chiedere aiuto.

CHI SONO I TRE RAGAZZI CHE HANNO STUPRATO LA 24ENNE IN UN ASCENSORE DELLA STAZIONE CIRCUMVESUVIANA

Dunque poche ore dopo la violenza, i tre giovani sono stati fermati con un blitz avvenuto all’alba di ieri. A finire in manette sono Raffaele Borrelli, 19 anni, Alessandro Sbrescia, 18 anni, e Antonio Cozzolino, 19 anni. Sono accusati di violenza sessuale di gruppo. Sono tutti di San Giorgio a Cremano e frequentavano spesso la stazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.