Agguato a Milano, 46enne in fin di vita: forse un regolamento di conti per lo spaccio di droga


agguato milano droga

Un agguato è avvenuto alle 8 di questa mattina a Milano, in via Cadore, e un uomo di 46 anni versa in condizioni molto gravi. Ad essere stato raggiunto da colpi di arma da fuoco è Enzo Anghinelli, che a quanto pare aveva dei precedenti per spaccio di droga. E’ possibile che il movente dell’agguato sia da ricercare proprio in questo ambito. Il 46enne, a seguito dell’agguato, è stato portato presso il Policlinico di Milano e a quanto pare sta lottando tra la vita e la morte. Potrebbe essersi dunque trattato di un regolamento di conti nell’ambito dello spaccio della droga, e si indaga per comprendere le cause dell’accaduto.

AGGUATO A MILANO, ENZO ANGHINELLI RAGGIUNTO DA DIVERSI COLPI DI ARMA DA FUOCO

L’agguato teso al 46enne sembra essere un vero e proprio regolamento di conti ed è possibile che la causa sia da individuare proprio nei precedenti della vittima, per spaccio di droga. Due persone a bordo di uno scooter hanno aperto il fuoco sull’uomo mentre era a bordo della sua auto, in via Cadore. I due lo hanno affiancato sparando alla testa. Secondo quanto si apprende, le condizioni di Anghinelli sono disperate

Ad indagare sull’agguato avvenuto questa mattina a Milano, sono gli agenti della Questura di Milano. Si è provveduto ad effettuare gli opportuni rilievi con la scientifica. L’agguato ha avuto luogo in via Cadore, in una zona di Milano vicina al centro. Sarebbero stati esplosi circa 4-5 colpi mentre l’auto della vittima era ferma al semaforo. Pare che solo una pallottola abbia però raggiunto il 46enne. Una volta compiuto l’agguato, i due sono fuggiti via. Alcune persone residenti nella zona hanno prestato i primi soccorsi e chiamato l’ambulanza. Pare che nei primi istanti dopo l’agguato l’uomo fosse ancora cosciente. 

Ora si indaga sulla vita di Enzo Anghinelli per comprendere le cause di questo agguato. La pista più accreditata è quella del regolamento di conti nell’ambito dello spaccio di droga. I due a bordo dello scooter hanno aperto il fuoco con l’intenzione di uccidere il 46enne. Pare che quest’ultimo fosse indagato a vario titolo per questioni riguardanti il traffico di droga. 

Nel novembre 2007 Anghinelli venne arrestato dai carabinieri e i militari avevano trovato 26 chili di cocaina pura al 90%. Queste sostanze sarebbero finite nelle discoteche per il periodo di Natale. Quando venne fermato, aveva addosso diversi chili di droga. Ma non finisce qui, perché Anghinelli è finito anche nell’indagine denominata “White”, portata avanti dalla terza sezione del nucleo investigativo di Milano. Nel 2021 vennero arrestate 45 persone accusate di essere parte di un’organizzazione che importava dal Sudamerica la cocaina. Anche in quel caso vennero sequestrati 75 kg di cocaina, ma anche 200 grammi di hashish e 400mila euro in contanti, oltre a due pistole. 

Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close