Giallo di Toano, la disperazione di Riccardo e Silvia: “Dormiamo in macchina, siamo innocenti”