Libia ultime notizie, Gheddafi torna a parlare contro la Nato

Libia ultime notizie-Muammar Gheddafi non si fa vedere in tv dal 12 giugno scorso, ma continua a far sentire la sua voce attraverso messaggi audio, rivolti ai suoi uomini, ma soprattutto di minaccia contro chi continua ad ostacolarlo.

L’ultimo messaggio audio trasmesso dalla tv Al Rai, che ha base a Damasco, scagliandosi contro chi continua ad insinuare che lui ha lasciato la Libia. Il colonnello ha ribadito che continua a restare in luogo libico e che non ha alcuna intenzione di arrendersi, ma che combatterà la Nato e i ribelli fino alla fine. Non si sente per nulla sconfitto il rais, anzi, nelle sue parole c’è tutta la sua furia e determinazione che lo ha contraddistinto in questi lunghi anni di potere.

Non vuole arrendersi, il rais, anzi, è pronto a continuare la sua battaglia con i suoi fedelissimi che lo proteggono e sono pronti a morire per lui.

Il rais ha fatto presente che di convogli che attraversano il deserto ce ne sono moltissimi, questo per rispondere alle accuse di portare le ricchezze libiche in Niger, ma che nessuno si interessa a quelli mentre lo si accusa invano di voler abbandonare la lotta quando lui ha dichiarato che resterà fino alla fine. La Nato e i ribelli sono intenzionati a continuare una guerra psicologica e sulle menzogne, è questa l’accusa di Gheddafi contro la Nato e i ribelli.

Sempre secondo il colonnello, la Nato non ha risorse materiali sufficienti per poter sconfiggere le sue forze militari e per questo subirà una dura sconfitta.

Un messaggio preciso, come quello inviato nei giorni scorsi che serve anche a tranquillizzare le sue forze sulla sua precisa intenzione di sconfiggere i ribelli e tutti coloro che li hanno aiutati.

Secondo le indicazioni dei ribelli, il rais sta inviando oro all’estero per poter organizzare un’armata di mercenari che lo aiuti a riprendere il potere nell’interno del paese, dove adesso continuano ad avanzare i ribelli.

Ma proprio per la ferma decisione del rais di non volersi arrendere e per le sue strategie mercenarie, i ribelli hanno intenzione di procedere alla cattura di Gheddafi.

Teresa Corrado

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.