Gran Bretagna: l’Isis minaccia il principino George

isis minaccia il principino george

Il principino George è stato minacciato dall’Isis. Il gruppo di terroristi islamici ha scelto di prendere di mira anche il piccolo di Buckingham Palace. E’ stata proprio una conversazione su Telegram ad aprire gli occhi all’intelligence inglese. Sul servizio di messaggistica instantanea sarebbero state trovate delle minacce di morte, rivolte proprio al principe George, il primo figlio di William e Kate. Secondo le ultime notizie, all’interno della conversazione è apparsa anche una foto del bambino e della scuola che frequenta. Si tratta, dunque, di una spaventosa notizia per la Casa reale.

L’ISIS MINACCIA IL PRINCIPINO GEORGE ULTIME NOTIZIE: LA CONVERSAZIONE ANTICIPA IL PERICOLO PER LA FAMIGLIA REALE

Brutte notizie per Buckingham Palace, dove il piccolo George sarebbe stato crudelmente minacciato dall’Isis. Stando a ciò che dichiara la rivista Mirror, sappiamo che l’intelligence sarebbe riuscito a trovare una conversazione sul servizio di Telegram. Il primogenito di William e Kate potrebbe essere in serio pericolo. A spaventare ancora di più la Casa reale è sicuramente la presenza della foto della scuola che frequenta il bambino. Pertanto, la famiglia reale non è al sicuro. L’istituto scolastico si trova nella zona sud di Londra, a Battersea. Ma non solo: stando alle ultime notizie, all’interno della conversazioni sarebbero stati trovati dei dettagli particolari sul percorso del bambino nella scuola. Infatti, ci sarebbe anche scritto: “Le lezioni cominciano presto”. Dunque, anche l’istituto scolastico si trova attualmente in serio pericolo.

MINACCIATO DALL’ISIS IL FIGLIO DI WILLIAM E KATE: LA SCUOLA DEL BAMBINO E LA FAMIGLIA REALE DI NUOVO IN PERICOLO

Già la sicurezza del piccolo George era stata messa in pericolo quando una donna era entrata nell’edificio, filmandosi tra i corridoi. Dunque, il figlio di Kate è diventato uno degli obbiettivo del gruppo terroristico islamico. L’Isis continua a seminare il panico in tutta Europa e pare non essere intenzionata a fermarsi neanche di fronte al piccolo. Nel frattempo, la Metropolitan police di Londra ha annunciato che, dopo queste nuove minacce, il sistema di sicurezza è stato rafforzato ancora di più. Non è di certo la prima volta che la famiglia reale si ritrova ad affrontare delle minacce da parte del califfato. Infatti, ricordiamo, nel 2015 è stato sventato un attentato contro la Regina Elisabetta. La stampa locale ha dichiarato che l’Isis aveva progettato un piano per attaccare le celebrazioni sulla Seconda Guerra Mondiale. Tale attacco è stato prontamente fermato dall’intelligence.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.