Picco di nuovi contagi in Spagna: anche Barcellona-Napoli a rischio ?

La Spagna rivive l’incubo. La seconda ondata ormai fa paura. Pochi minuti fa sono stati diffusi i dati: oltre 1000 nuovi contagi nelle ultime 24 ore, numeri che non erano così alti da tempo. Il ritorno del coronavirus adesso fa davvero paura anche se in realtà, come ci ricordano molti esperti anche in Italia, il virus non è mai andato via, solo è stato sottovalutato.

Nelle prossime ore si penderà una decisione importante anche in merito alla partita di Champions che dovrebbe vedere in campo il Barcellona e il Napoli. Si pensa infatti a cambiare la sede.

TORNA L’ALLARME IN SPAGNA: NELLE ULTIME 24 ORE OLTRE 1000 NUOVI CONTAGI

In Spagna, i nuovi contagi da coronavirus sono stati 1.153 nelle ultime 24 ore( DATI DIFFUSI IL 30 LUGLIO 2020). Si tratta del numero più alto dal 2 maggio, con Aragona, Catalogna e Madrid le zone più colpite. I focolai di Covid-19 non risparmiano il mondo del calcio, soprattutto in vista delle prossime sfide europee. Sono tre i calciatori positivi in altrettante squadre in Spagna.

BARCELLONA-NAPOLI POTREBBE GIOCARSI IN UNA SEDE DIVERSA

econdo l’emittente Rac-1  la sfida di ritorno degli ottavi di Champions League fra Barcellona Napoli del prossimo 8 agosto potrebbe non giocarsi al Camp Nou. Nelle ultime ore, però, la Uefa sarebbe stata rassicurata dal locale Dipartimento della Salute. Se la situazione non peggiorerà in modo esponenziale nelle prossime ore, insomma, la partita si giocherà regolarmente nella sede preposta. In caso contrario il massimo organismo calcistico continentale ha pronte le alternative.

Ma mentre Aurelio de Laurentiis chiede che si gioco altrove, e che si decida il prima possibile, la Uefa frena: “Stiamo monitorando la situazione e siamo in contatto con le autorità locali competenti. La partita è programmata per essere disputata a Barcellona come previsto“. È quanto afferma la Uefa in una dichiarazione all’ANSA alla luce delle perplessità del presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, sull’opportunità di giocare il ritorno degli ottavi di Champions League contro il Barcellona in un altro Paese e non in Spagna, per l’allerta coronavirus.

UN CALCIATORE DEL SIVIGLIA POSITIVO: COSA SUCCEDERA’?

Non solo Barcellona. Ieri il Siviglia, prossimo avversario della Roma in Europa League, ha comunicato che un calciatore della prima squadra ha il Coronavirus. Si tratta di Nemanja Gudelj che via social ha annunciato: “Confermo di essere positivo al Covid-19 e volevo informarvi che sto benissimo, non ho alcun sintomo. Spero di tornare presto con i miei compagni di squadra e di essere in grado di aiutare il club a raggiungere l’obiettivo in questo finale di stagione”.

Gudelj salterà la sfida contro la Roma del 6 agosto, valida per gli ottavi di Europa League ed è in isolamento domiciliare.

Positivi anche un giocatore dell’Almeria, formazione della serie B iberica e Mariano Diaz, l’attaccante dominicano del Real Madrid.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.