Canarie ultime notizie: la situazione dopo la nuova eruzione del vulcano

Canarie ultime notizie: la situazione dopo la nuova eruzione del vulcano

Continua a eruttare il vulcano Cumbre e la situazione è tesissima alle Canarie dove sono già state quasi 6mila le persone costrette a evacuare. Ma nella serata di ieri una nuova eruzione ha costretto altre persone a lasciare le abitazioni, così come riferito dal centro di coordinamento delle emergenze delle Isole Canarie. La zona colpita è quella di La Palma. 

Era stata prevista questa ondata di eruzioni, nonostante fossero decenni che il vulcano era dormiente. Grazie agli studi fatti, si è evitato il peggio ma la situazione resta comunque di allerta. Sono ore di grandissima tensione, la situazione sembra poter peggiorare da un momento all’altro perché l’eruzione vulcanica per il momento non sembra fermarsi. Anzi, la lava sta continuando ad avanzare pericolosamente verso il mare, portando via tutte le abitazioni che trova sul percorso. Il presidente del Governo delle Isole Canarie, Ángel Víctor Torres, ha rinnovato l’invito fatto dopo la prima eruzione: la popolazione non deve assolutamente avvicinarsi alla zona colpita dalle eruzioni, sarebbe davvero troppo pericoloso anche per i gas emessi dal vulcano.

Canarie ultime notizie: la situazione dopo la nuova eruzione del vulcano

Insomma la situazione è davvero di grande allerta e per il momento l’emissione di scorie incandescenti, lapilli e bombe di lava da parte del vulcano non sembra volersi fermare. Dopo la prima eruzione, si è affermato che potrebbero essere addirittura sette i punti da cui sta fuoriuscendo il materiale vulcanico. Le Forze dell’Ordine e i Vigili del Fuoco locali stanno monitorando la zona, per cercare di evitare il peggio.

Ma purtroppo non c’è molto da fare contro la forza violenta della lava che sta fuoriuscendo dal vulcano Cumbre. Secondo gli esperti, potrebbe durare anche intere settimane. L’eruzione, secondo quanto affermato dai media locali, è stata preceduta da uno sciame sismico. Scosse di terremoto di piccola e media intensità si erano infatti registrate già una swettimana prima dell’eruzione vulcanica. Ma nessuno aveva pensato a un’eruzione di questa portata. Dopo le 5.500 persone costrette a lasciare casa nelle ore immediatamente successive alla prima fuoriuscita di lava, le ultime news sull’eruzione vulcanica alle Canarie parlano di qualche altro centinaia di persone evacuate nella tarda serata di ieri dalla zona di Tacande quando una nuova fuoriuscita di lava piuttosto intensa è stata registrata. 

L’eruzione ha aperto due spaccature di circa 200 metri con due flussi di lava. E nel frattempo immagini drammatiche stanno cominciando a circolare in rete, diramate dai media del posto. Nei video dall’alto si vede la lava che inghiotte le abitazioni e decine di persone che, disperate, cercano di fuggire mettendosi in salvo. Immagini davvero tristi, un’intera popolazione in ginocchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.