Pensione anticipata ultime notizie, bisogna aspettare tre mesi per lasciare il lavoro


pensione anticipata 2019

La pensione anticipata per il 2019 consente di lasciare il lavoro al raggiungimento di un certo numero di anni di contributi versati. Questo accade indipendentemente dall’età in cui tale contribuzione viene maturata. Per poter andare effettivamente in pensione una volta raggiunti i requisiti richiesti, bisogna aspettare tre mesi. Vediamo quindi quali sono i requisiti per lasciare il lavoro con la pensione anticipata e come presentare la domanda all’Inps.

PENSIONE ANTICIPATA 2019, QUALI SONO I REQUISITI PER LASCIARE IL LAVORO CON QUESTA OPZIONE

La pensione anticipata 2019, prevista dalla riforma delle pensioni approvata con un Decreto, prevede che si possa lasciare il lavoro con un’anzianità contributiva. I requisiti sono differenti per uomini e donne. Per gli uomini gli anni di contributi necessari per ottenere la pensione anticipata sono 42 più 10 mesi. Le donne possono invece lasciare il lavoro al raggiungimento di 41 anni e 10 mesi di contributi versati. Tale requisito prescinde dall’età anagrafica, a differenza di altre misure presenti nella riforma delle pensioni 2019 come la quota 100 e l’opzione donna. Una volta raggiunto il requisito contributivo, devono passare tre mesi per andare effettivamente in pensione.

COME PRESENTARE DOMANDA PER OTTENERE LA PENSIONE ANTICIPATA 2019

Sul sito dell’Inps sono state pubblicate le modalità per fare la domanda per accedere alla pensione anticipata. Questa può essere presentata telematicamente accedendo al sito dell’Inps www.inps.it. In questo caso si deve accedere alla propria area riservata tramite il Pin dell’Istituto, Spid o Carta nazionale dei servizi. Bisogna entrare sulla sezione relativa ai servizi online e poi andare su “Domanda Pensione, Ricostituzione, Ratei, ECOCERT, APE Sociale e Beneficio precoci”. A questo punto si deve andare su “Nuova domanda” nel menù di sinistra. Per la pensione anticipata la sequenza da selezionare è: “Pensione di anzianità/vecchiaia” – “Pensione di anzianità/anticipata” – “Ordinaria“. La domanda si può fare anche tramite il Contact center dell’Inps e i patronati. Per ulteriori informazioni, clicca qui.

LE ALTRE MISURE DELLA RIFORMA DELLE PENSIONI

Oltre alla pensione anticipata, per il 2019 sono previste altre possibilità per andare in pensione prima del previsto. Una di queste è l’opzione donna, che consente alle lavoratrici dipendenti nate entro il 1960 di andare in pensione con 35 anni di contributi. Per le autonome non cambia il requisito contributivo ma quello anagrafico sì, fissato al 31 dicembre 1959.

Altra possibilità per lasciare il lavoro, vera novità della riforma delle pensioni 2019, è la quota 100. Con questa formula è possibile lasciare il lavoro a 62 anni di età con 38 anni di contributi versati. Anche in questo caso, come per la pensione anticipata, si può lasciare il lavoro con finestre di tre mesi per quanto riguarda i dipendenti del settore privato. I dipendenti pubblici, invece, hanno a disposizione finestre di sei mesi per lasciare il proprio posto.

Leggi altri articoli di Economia

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

 

Close