Pensioni donne ultime notizie: arrivano novità e nuove tutele?

Ecco quali sono le novità riguardanti le pensioni donne per il 2020 e le tutele per le lavoratrici
pensioni donne

Pensioni donne ultime notizie: novità in vista e nuove tutele per le lavoratrici? Come sappiamo la Legge di bilancio 2020 probabilmente conterrà, per le donne, solo la proroga dell’opzione donna. Non è infatti stata messa in atto una riforma delle pensioni vera e propria per il prossimo anno. I sindacati si sono da subito mostrati contrari a questa linea del Governo e nei giorni scorsi ha avuto luogo un interessante incontro con Nunzia Catalfo, Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali. Tra i temi caldi trattati, ai quali il Governo dovrà lavorare, c’è proprio quello relativo alle donne. Scopriamo cosa è emerso sulle pensioni per le lavoratrici, quali sono le novità e le possibili tutele per questa categoria svantaggiata da altre misure.

Pensioni donne ultime notizie, l’incontro tra Governo e sindacati e le nuove tutele chieste

Il Ministro del Lavoro ha ascoltato attentamente le richieste avanzate dai sindacati sul tema pensioni, e tra queste ce ne sono alcune riguardanti proprio le donne. Dunque ha promesso di aprire un tavolo delle trattative per la prossima riforma pensionistica. Le donne infatti sono svantaggiate rispetto agli uomini sia per la riforma pensioni attuata lo scorso anno, sia a causa della Legge Fornero.

Il problema è relativo agli anni di contributi richiesti, per esempio, per lasciare il lavoro con quota 100. Molte donne faticano a raggiungere quei parametri per il lavoro di cura svolto in casa, nei confronti dei figli. Dunque quali potrebbero essere le novità e le misure su cui lavorare nel corso del 2020? I sindacati hanno chiesto di prendere in considerazione la quota 100 rosa, ovvero uno sconto sugli anni di contributi per poter accedere alla misura. L’idea è quella di prevedere la soglia dei 36 anni di contributi, invece che 38, senza toccare il requisito minimo anagrafico di 62 anni.

Inoltre si è parlato della possibilità di introdurre un bonus contributivo per ogni figlio che porta a uno sconto di un anno ai fini del calcolo pensionistico.

L’opzione donna: la proroga della misura e le novità per il 2020

Se molte cose sono in cantiere, ce n’è una che è realtà. Parliamo dell’opzione donna, misura prorogata per un anno a favore delle lavoratrici. Dal prossimo anno potranno accedere a questa misura anche le donne nate nel 1961. Ricordiamo che si può accedere alla misura avendo compiuto 58 anni di età e avendo versato 35 anni di contributi. Per le lavoratrici autonome, l’età sale a 59 anni. Tali requisiti devono essere maturati entro il 31 dicembre 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.