Pensioni ultime notizie: quota 100, opzione donna e ape social come cambiano?


pensioni quota 100 opzione donna ape social

Pensioni ultime notizie: quota 100, opzione donna e ape social come cambiano? A seguito della manovra finanziaria in molti si chiedono come cambiano alcune delle misure per lasciare il lavoro prima dell’età pensionabile. In particolar modo ci sono dei dubbi su quota 100, opzione donna e ape social. Come funzionano queste misure nel 2020? Come sappiamo questo Governo ha dato priorità ad altre misure per il 2020, non intervenendo in maniera significativa sulle pensioni. La quota 100, nonostante diverse divergenze dovute all’opinione contraria dei renziani e di parte del Pd, rimane invariata fino alla fine del 2021, momento in cui termina la sperimentazione. Per il 2020 è invece prevista l’ennesima proroga di opzione donna e ape social. Ecco come fare per accedere a queste misure.

Pensioni ultime notizie: quota 100, opzione donna e ape social nel 2020

OPZIONE DONNA – Questa misura è stata prorogata per il prossimo anno. Nel Documento programmatico di Bilancio 2020 è presente questa misura che era stata introdotta in passato dal Pd. I requisiti per poter andare in pensione sono 35 anni di contributi versati e 58 anni di età per le dipendenti e 59 per le autonome. Le lavoratrici avranno un assegno calcolato con il criterio contributivo, e ciò comporta delle penalizzazioni. La decorrenza è posticipata di 12 mesi per le dipendenti e di 18 mesi per le autonome. I requisiti devono essere maturati entro e non oltre la data del 31 dicembre 2019.


APE SOCIAL – Anche questa misura vede nuova luce nel 2020. Ma chi interessa? Quali sono i requisiti per accedervi? Si tratta di un anticipo della pensione a 63 anni di età che riguarda determinate categorie di lavoratori che versano in condizioni di difficoltà:

  • lavoratori che si occupano di assistere familiari di primo grado conviventi con disabilità grave accertata da almeno 6 mesi; devono aver maturato 30 anni di contributi
  • disoccupati che non percepiscono più l’indennità di disoccupazione da almeno 3 mesi; il requisito contributivo è pari a 30 anni
  • lavoratori dipendenti che svolgono lavori pesanti da almeno 6 anni negli ultimi 7 anni; devono aver versato 36 anni di contributi
  • lavoratori che presentano una disabilità pari almeno al 74% che abbiano versato contributi per 30 anni

QUOTA 100 – La misura, oggetto di un duro scontro interno al Governo, andrà avanti fino al termine della sperimentazione, prevista per il 31 dicembre 2021. E’ possibile lasciare il lavoro a 62 anni di età con 38 anni di contributi versati. I dipendenti pubblici hanno a disposizione finestre semestrali, mentre quelli privati beneficiano di finestre trimestrali.

Questa è dunque la situazione riguardante queste tre misure, che proseguiranno anche nel 2020 consentendo di lasciare il lavoro prima dell’età prevista dalla riforma Fornero.


Leggi altri articoli di Economia

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close