Cosa succederà al reddito di cittadinanza col Governo Draghi? Ipotesi e news

reddito di cittadinanza governo draghi

Cosa succederà al reddito di cittadinanza col Governo Draghi? E’ questa la domanda che molti si fanno su un incentivo che da sempre ha fatto discutere e che adesso, con Giuseppe Conte che ha mollato la guida del paese, potrebbe avere un futuro incerto. Al momento si sa ben poco, anche perchè non è ancora chiaro quello che sarà il futuro del Governo e quale sarà la squadra che affiancherà Draghi, qualora accettasse di essere il ruolo di presidente del Consiglio.

Il reddito di cittadinanza potrebbe essere davvero a rischio? Tremano tutte quelle famiglie – e sono tante – che negli ultimi due anni ed mezzo hanno usufruito di questa misura di sostegno al reddito fortemente voluta dal M5S. Il quale, anche in questo momento di grande crisi, continua a sottolinearne l’enorme importanza: “Andremo alle consultazioni con il presidente incaricato Mario Draghi, porteremo al tavolo il M5s con le sue battaglie. Fra queste, il reddito di cittadinanza è un punto fermo“, ha detto il capo politico del Movimento 5 Stelle, Vito Crimi. Ma Mario Draghi che cosa farà?

Vediamo le ultime news sul tema.

Reddito di cittadinanza ultime notizie: è a rischio?

A oggi questa misura coinvolge 3 milioni di italiani (1,25 milioni i nuclei familiari percettori di reddito o pensione di cittadinanza) e l’importo medio è 528 euro. Il Movimento 5 Stelle, che ha introdotto questa misura ormai due anni e mezzo fa, aveva nel tempo ammesso che alcuni parametri sarebbero stati da rivedere nel tentativo di aiutare più concretamente le persone a trovare lavoro. Tesi, questa, sostenuta anche dall’attuale presidente dell’Inps, Tridico: “Il reddito di cittadinanza ha un ruolo fondamentale per il contrasto alla povertà, e soprattutto nella fase Covid ha agito come sostegno al reddito per milioni di persone. Tuttavia le politiche dovrebbero in questo momento concentrarsi anche sulla domanda di lavoro, perché in questa fase è fortemente contratta, e quindi sugli investimenti, accompagnati da politiche attive“.

Draghi taglia il reddito di cittadinanza?

Ma torniamo al possibile rischio di taglio del reddito di cittadinanza. Mario Draghi potrebbe eliminare questa misura? Difficile che questo accada perché il nuovo traghettatore dell’Italia già in passato aveva parlato di Rdc non mostrandosi così ostile a una misura che, se ben organizzata, avrebbe invece potuto essere utile a molti italiani in difficoltà. Difficile dunque pensare adesso che Mario Draghi, in una fase così delicata, possa optare pr l’abolizione del reddito di cittadinanza che è comunque uno dei temi sul tavolo del presidente incaricato. Anche perché, per andare a Palazzo Chigi, Mario Draghi avrà anche bisogno dei voti di almeno parte del Movimento 5 Stelle. Insomma in questa ottica appare difficile che il Governo Draghi possa intervenire subito a gamba tesa su questa discussa misura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.