Caro bollette, aiuti per le famiglie: le prime proposte del Governo Meloni

Giorgia Meloni oggi in aula spiega che cosa farà il suo Governo per aiutare le famiglie italiane in difficoltà
giorgia meloni

Che cosa farà il Governo Meloni per il caro bollette e per le spese che gli italiani dovranno sostenere nei prossimi mesi, mesi invernali che inevitabilmente vedranno i costi schizzare alle stelle? Ne ha parlato oggi la neo premier, che nel suo discorso, ha spiegato quello il nuovo Governo cercherà di fare contro il caro bollette. La Meloni, nel suo discorso, ha riconosciuto i passi avanti registrati in Europa grazie allo sforzo del governo Draghi. Ha però spiegato che per contrastare i rincari energetici non basta.

Stando a quanto detto nel suo discorso programmatico, Giorgia Meloni ha spiegato che il lavoro del nuovo governo, si concentrerà sul rinnovare gli aiuti a imprese e famiglie sulle bollette e sul carburante.

Carobollette e aiuti alle famiglie: le parole di Giorgia Meloni

Un impegno finanziario imponente che drenerà gran parte delle risorse reperibili, e ci costringerà a rinviare altri provvedimenti che avremmo voluto avviare già nella prossima legge di bilancio”, ha detto Giorgia Meloni in Aula.

Bisogna ricordare che il Governo Meloni porterà avanti i lavori iniziati da Mario Draghi e dal suo governo tecnico. Per cui si lavorerà sui crediti d’imposta al 40% per le aziende energivore e al 30% per le altre (estesi anche a piccole imprese e negozi) e il beneficio da 30 cent alla pompa di benzina per chi fa il pieno si portano via 5-6 miliardi.

Il Governo Meloni potrà valutare anche su cosa investire i 10 miliardi di tesoretto lasciati dal Governo Draghi e vari fondi europei che potranno esser dirottati su queste voci. E poi bisognerà lavorare anche sul destino delle erogazioni una tantum già staccate (prima 200 e poi 150 euro, per i redditi più bassi). “Oggi la nostra priorità deve essere mettere un argine al caro energia e accelerare in ogni modo la diversificazione delle fonti di approvvigionamento e la produzione nazionale . I nostri mari possiedono giacimenti di gas che abbiamo il dovere di sfruttare appieno. E la nostra Nazione, in particolare il Mezzogiorno, è il paradiso delle rinnovabili, con il suo sole, il vento, il calore della terra, le maree e i fiumi. Un patrimonio di energia verde troppo spesso bloccato da burocrazia e veti incomprensibili”.

Come aiutare le famiglie

Nel suo discorso, Giorgia Meloni ha anche parlato della riduzione delle imposte sui premi di produttività, l’innalzamento ulteriore della soglia di esenzione dei cosiddetti fringe benefit (appena portati a 600 euro, con la possibilità di rimborsare anche le spese per le utenze) e il potenziamento del welfare aziendale. “Allo stesso tempo dobbiamo riuscire ad allargare la platea dei beni primari che godono dell’IVA ridotta al 5%. Misure concrete, che dettaglieremo nella prossima legge di bilancio, sulla quale siamo già al lavoro”.

Per il momento, nessuna proposta concreta sul tavolo, ci si aspettano maggiori indicazioni nelle prossime settimane. Come ha spiegato la Meloni, le proposte, concrete, ci saranno nella legge di bilancio. Il Governo ci sta lavorando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.