Pensioni 2023 ultime notizie: è tempo di quota 103

Approvata la manovra del Governo Meloni e si parla anche di pensioni: arriva quota 103 per il 2023, ecco come funziona
pensioni 2023 ultime notizie

Il governo Meloni interviene in manovra anche sul tema pensioni. Che cosa dobbiamo aspettarci per il prossimo anno ? Che cosa devono aspettarsi i pensionati o chi sta per andare in pensione? Si concretizza la quota 103 di cui si era parlato negli ultimi mesi. Dopo l’approvazione della Manovra, nella serata del 21 novembre 2022, emergono i dettagli che fanno chiarezza su quello che accadrà in ambito pensioni.

Sulle pensioni, per evitare il ritorno alla legge Fornero, la Manovra approvata dal Consiglio dei ministri introduce un nuovo schema di anticipo pensionistico per il 2023. Ma che cos’è quota 103 e di che cosa si tratta?

Nelle intenzioni dell’esecutivo si tratterebbe di una misura «ponte» destinata ad evitare lo scalone per circa 50 mila lavoratori in attesa di una riforma della previdenza pubblica obbligatoria condivisa con le parti sociali il prossimo anno. Vediamo nel dettaglio che cosa cambia.

Pensioni ultime notizie per il 2023: arriva Quota 103

La “Quota 103” consente di andare in pensione con 41 anni di contributi e 62 anni di età anagrafica, mentre per chi decide di restare al lavoro è stato rifinanziato il bonus Maroni che prevede una decontribuzione del 10%.

La nuova combinazione si aggiungerà agli altri previsti dalla legge Fornero. Cioè 67 anni e 20 anni di contributi (pensione di vecchiaia) oppure 42 anni e 10 mesi di contributi (41 anni e 10 mesi di contributi le donne) a prescindere dall’età anagrafica (pensione anticipata). Si rammenta, inoltre, che anche nel biennio 2023-2024 non si verificheranno adeguamenti alla speranza di vita ISTAT.

Pensioni 2022: prorogata opzione donna

In Manovra è stata anche prorogata per il 2023 l'”Opzione donna”, con alcune modifiche: si potrà andare in pensione a 58 anni con due figli o più, a 59 con un figlio, a 60 negli altri casi. “Opzione donna” è comunque riservata a particolari categorie: caregiver, lavori gravosi, disabili. Confermata anche l’Ape sociale per i lavori usuranti. L’indicizzazione delle pensioni pensioni è prevista al +120% del trattamento minimo.

In manovra anche le ultime notizie sul reddito di cittadinanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.