Sondaggi politici news, le intenzioni di voto di Ixè: resiste la Lega, 5 stelle in crescita

Esordio per Bianca Berlinguer con #cartabianca il 3 settembre 2019. E proprio nella prima puntata del programma di Rai 3 si è parlato di politica, come potrete immaginare, ma anche di sondaggi e intenzioni di voto degli italiani. A poche ore dall’accordo siglato da Movimento 5 stelle e PD dopo il voto sulla piattaforma Rousseau ( quasi l’80% dei votanti era d’accordo sulla nascita del nuovo governo) la conduttrice ha mostrato gli ultimi sondaggi dati da Ixè, con quelle che sarebbero al 3 settembre, le intenzioni di voto degli italiani. Dopo un agosto piuttosto movimentato, che cosa succederebbe adesso se si andasse al voto? A quanto pare, come accadeva qualche settimana fa, la Lega di Matteo Salvini resta in testa ma perde qualcosina rispetto a pre-crisi. In particolare, se restava ancora in testa superando il 31% prima dell’accordo tra Di Maio e il PD, adesso perde delle percentuali, ma si tratta di piccoli decimi che non significano quasi nulla.

Vediamo quindi quelli che sono i numeri con le ultime notizie sui sondaggi dati forniti da Ixè per Carta Bianca.

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI INTENZIONI DI VOTO ULTIME NOTIIZE 3 SETTEMBRE 2019

Ecco i sondaggi forniti da Ixè per Carta Bianca ( puntata in onda il 3 settembre 2019)

Come si può vedere dal grafico presentato a Carta Bianca, la Lega di Salvini, rispetto alle Europee perde qualche punto percentuale ma resta ancora in testa. A oggi, se si andasse a votare avrebbe il 30 % delle preferenze degli italiani, il che gli permetterebbe di essere la prima forza al Governo.

L’accordo tra Movimento 5 stelle e PD al momento sembra aver portato i suoi frutti per entrambi. Recupera il 5 stelle che alle Europee aveva preso una sonora batosta e risale di poco anche il PD. Al momento resta chiaro però che se si fosse andato al voto, probabilmente la Lega Nord, in coalizione con Fratelli di Italia e Forza Italia avrebbe anche conquistato il 50 % delle preferenze degli italiani. Un motivo in più per PD e 5 stelle, di dare stabilità con un governo più che duraturo al paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.