Ministri del Governo Draghi: ultime notizie sul toto ministri con i nomi possibili

Ministri Governo Draghi

Dopo l’incontro tra Mattarella e Draghi, e il discorso per tutti gli italiani, è caccia alla squadra di ministri che potrebbero affiancare il nuovo presidente del consiglio nel suo incarico. Inizia il toto ministri.

Il Governo Draghi, voluto dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, sta cominciando a prendere forma. E così nelle prossime ore conosceremo i nomi dei nuovi Ministri che lo andranno a comporre. Questo sempre se Draghi scioglierà la riserva, decisione che prenderà nelle prossime ore.

Ma dando per scontato il fatto che Draghi possa accettare, chi vedremo al suo fianco? Qualche conferma ma anche molte novità, almeno stando a quelle che sono le prime indiscrezioni trapelate. La squadra che Mario Draghi allestirà per cercare di risollevare le sorti dell’Italia sarà composta da una quindicina di persone. Ma quali sono i nomi dei papabili per i vari Ministeri? Scopriamo le ultime novità in attesa della conferma delle varie ipotesi che, comunque, dovrebbe arrivare davvero a breve.


Ministri del Governo Draghi: ultime novità e ipotesi sui nomi

Come dicevamo, di ufficiale ancora non c’è niente ma nelle ultime ore qualche nome ha fatto capolino affermandosi come ipotesi probabile.

Chi ricoprirà i vari Ministeri nel nuovo Governo guidato da Mario Draghi? Come sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Draghi potrebbe scegliere un suo ex collaboratore alla Bce, Eugenio Sgriccia. Una conferma all’orizzonte, invece, ovvero quella al Viminale di Luciana Lamorgese. Per il Ministero degli Interni regna ancora un po’ di incertezza ma un nome che circola è quello di Marta Cartabia, ex presidente della Corte costituzionale ben vista un po’ da tutti.

E’ serrata, invece, la concorrenza per il nome che dovrà sostituire Bonafede. I candidati sono molti ma quelli che al momento sembrano in vantaggio rispetto agli altri sono Raffaele Cantone, ex presidente dell’Anac, Paola Severino e il giurista Sabino Cassese. Per Paola Severino sarebbe un ritorno visto che l’avvocata ha ricoperto già questo ruolo dal 2011 al 2013, nell’allora Governo Monti.

Per quanto riguarda invece il posto allo Sviluppo Economico, la lista dei nomi è piuttosto nutrita. Nelle ultime ore si è parlato di Enrico Giovannini, economista ed ex ministro del Lavoro nel Governo di Enrico Letta ma anche il nome di Carlo Cottarelli sembra non essere così improbabile. Grande conoscitore di economia, ben visto dall’Europa, potrebbe essere la carta giusta da giocare per Mario Draghi. Vittorio Colao pare essere invece tra i candidati principali alle Infrastrutture e ai Trasporti; Tito Boeri, ex presidente dell’Inps, potrebbe essere in corsa per il Ministero del Lavoro.

Al Ministero dell’Economia sono in ribasso le quotazioni dell’attuale Ministro Roberto Gualtieri il quale sembra prossimo alla fine della sua esperienza. Due sono i nomi che attualmente circolano per sostituirlo: Fabio Panetta, membro italiano dell’esecutivo Bce e Lucrezia Reichlin, docente della London Business School.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.