Marco Simoncelli torna a casa, il saluto di Valentino Rossi

E’ tornato a casa da poche ore Marco Simoncelli, è tornato nella sua Italia che lo ha tanto amato. Insieme a lui c’è Valentino Rossi, quel fratello maggiore che lo ha adottato da subito. Torna insieme a Marco anche il suo papà, Paolo Simocelli che non ha mai lasciato suo figlio da quando ha capito che il suo futuro era in sella a una moto. Arriva a Fiumicino alle 6 è ancora buio ma tutte le persone che lavorano all’aeroporto hanno voluto rendere omaggio al grande campione. Ci sono le prime parole di Valentino Rossi e quelle del presidente del Coni.

Marco Simoncelli torna in Italia– Stamattina a Fiumicino la commozione delle persone che hanno accolto il feretro di Marco prima a Fiumicino e poi ancora a Coriano nel paese del pilota. Tanti striscioni e messaggi per lui: svetta quel numero 58 che Sic portava sulla schiena. Arrivano le prime parole di Valentino Rossi visibilmente commosso e arrivano le smentite di tutto quello che in questi giorni si è detto e scritto.

Le parole di Valentino Rossi-“Marco era un grande e non lo dimenticherò mai. Mi porterò dietro tanti ricordi. Stavamo insieme tutti i giorni, ci allenavamo insieme. Noi lo sappiamo che è una cosa che può succedere”.In questi giorni si è detto che dopo la morte di Simoncelli, Rossi avrebbe pensato al ritiro: “Non l’ho mai detto, probabilmente è stata una dichiarazione fatta soltanto per vendere i giornali.”

Le parole di Gianni Petrucci- “Al papà ho detto poche parole. Domenica quando abbiamo fermato un minuto le partite c’è stata una totale dimostrazione di quanto fosse amato questo ragazzo. Era sempre sereno e disponibile. La nostra presenza qui è per dimostrare l’amore e l’affetto nei suoi confronti. In questi momenti bisogna solo pregare, e che Dio lo abbia in gloria. Chi è nello sport spesso viene visto come un qualcosa di irraggiungibile e invece è fragile come tutti gli esseri umani”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.