Rapina in pieno centro a Roma: gioielliere ucciso con un colpo alla testa

ULTIME NOTIZIE DA ROMA-Un altro caso di violenza nella capitale. Un omicidio che lascia sotto choc un intero quartiere: siamo in Via Gracchi a pochi metri dalla famosa via dello shopping Cola di Rienzo con il Vaticano a due passi. Un gioielliere di 70 anni viene ucciso nel suo negozio. E’ Giancarlo Nocchia. Sarebbe stato ucciso durante una rapina, un solo colpo alla testa, mortale. Quando i negozianti si sono accorti che c’era qualcosa di strano era ormai troppo tardi: i soccorsi non sono serviti a nulla.

LA PRIMA RICOSTRUZIONE DOPO L’OMICIDIO-Il corpo senza vita del titolare, Giancarlo Nocchia, 70 anni, è stato trovato dai negozianti vicini, allertati da una ragazza che aveva rinvenuto per strada, in via dei Gracchi, una scatola della gioielleria con un paio di orecchini dentro. Un fatto particolare che non è passato inosservato. E infatti, secondo la ricostruzione che fa Il Messaggero di Roma della vicenda, il proprietario della rosticceria Ottaviani  avrebbe deciso, insieme ad altri commercianti, di controllare se fosse tutto a posto nel locale del suo “vicino”; l’uomo  è subito corso al civico 155 per vedere cosa fosse successo. La porta era chiusa, ma all’interno hanno visto che era tutto a soqquadro. Allora hanno forzato la vetrina e sono entrati.  La macabra scoperta: il corpo del Nocchia con una ferita profonda alla testa senza che ci fossero altre ferite, almeno da quello che i testimoni hanno potuto raccontare. A questo punto sono iniziate le chiamate alle forze dell’ordine e agli uomini del 118 che però non hanno potuto fare nulla per il gioielliere che era ormai morto.

Secondo i carabinieri, subito chiamati sul posto, Giancarlo Nocchia nel corso della rapina, di cui nessuno si è accorto di nulla, sarebbe stato ucciso dai banditi che lo avrebbero colpito alla testa fino a causarne la morte. E’ quindi iniziata la caccia all’uomo ma immaginiamo che i colpevoli non saranno fermati subito visto che nessuno si è accorto della loro presenza. Nella via ci sono molte telecamere come potrete immaginare, decisivi potrebbero essere anche i filmati della gioielleria stessa. Il fatto è accaduto intorno alle 19.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.