Forte maltempo tra Liguria e Piemonte: allerta rossa fino a domani

Sono ore di grande disagio e anche di paura quelle che caratterizzano due regioni della nostra Italia. Piove senza sosta ormai da più di 48 ore in Piemonte e in Liguria, esondano i principali fiumi e i danni alle cose iniziano a essere ingenti. A causa del maltempo poi anche diversi incidenti stradali, un uno mortale, ha perso la vita un ragazzo di sedici anni. La situazione purtroppo non migliorerà nelle prossime ore. Vediamo quelle che sono le ultime notizie sul maltempo che sta mettendo in croce la Liguria e il Piemonte.

ALLERTA METEO 24 E 25 NOVEMBRE 2016 TRA PIEMONTE E LIGURIA: ECCO LE ULTIME NOTIZIE 

È allerta rossa fino alle 12 di domani in Piemonte (dove il presidente della Regione Chiamparino ha annunciato che chiederà lo stato di calamità) e Liguria, arancione in Valle d’Aosta e in Toscana. Codice giallo invece in Lombardia. La situazione più grave nel cuneese dove è esondato il fiume Tanaro e molte strade sono state chiuse al traffico. Garessio è divisa in due dopo che il corso d’acqua ha scavalcato il ponte. A Ormea una voragine ha inghiottito tre auto. Il prefetto di Cuneo, Giovanni Russo, invita la popolazione «a non mettersi in viaggio nella provincia se non per assoluta necessità e a non sostare nelle zone adiacenti fiumi e corsi d’acqua evitando di rimuovere transenne e/o segnali di interdizione al transito». 25 le strade provinciali chiuse.

Situazione grave nel Cuneese: allagato il centro storico di Garessio, dove ponti, fabbriche e scuole sono stati chiusi. Il sindaco: “Siamo isolati e abbiamo paura. Scenari da alluvione del ’94”. L’acqua sta invadendo anche le strade di Bagnasco. Problemi a Ceva, dove è esondato il rio Cheironzo. Un pescatore disperso a Lavagna.

Il Po è uscito dagli argini a Torino, nella zona dei Murazzi. La sindaca Chiara Appendino ha firmato un’ordinanza che vieta il transito di veicoli e pedoni e la sosta.

“Si tratta di una delle perturbazioni più complesse degli ultimi 12 anni. Io credo che la prudenza non sia mai troppa un giorno di scuola si recupera, danni più gravi no”. Così il governatore della Liguria, Giovanni Toti, sul maltempo che sta colpendo la Regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.