Pelè ricoverato in ospedale: svenimento e forte esaurimento, le ultime

Ultime notizie dal Brasile, notizie che fanno preoccupare i tifosi di tutto il mondo che ancora si emozionano pronunciando il nome di uno dei più grandi calciatori. Parliamo di Pelè: il calciatore brasiliano è stato ricoverato in ospedale dopo aver avuto un malore. Il mondo del calcio è in ansia per Pelè. L’ex attaccante brasiliano, 77 anni, è stato ricoverato giovedì mattina in ospedale dopo uno svenimento causato da “grave esaurimento”, che lo ha costretto a cancellare un viaggio che aveva programmato per Londra. “Per fortuna non c’è alcuna indicazione di qualcosa di più serio dell’esaurimento” ha fatto sapere la Football Writers Association che lo attendeva per domenica.

COME STA PELE’: LE ULTIME NEWS SULLE CONDIZIONI DI SALUTE DEL GRANDE CAMPIONE-Le prime notizie arrivano ora in Italia dove c’è grande preoccupazione per le condizioni di salute del grande campione. Negli ultimi tempi Pelè si era mostrato in pubblico ed era apparso evidente che il tempo stia passando velocemente anche per lui. Aveva provato a scherzare facendo anche dell’ironia sul fatto che sia costretto a usare un deambulatore per muoversi. Così scherzava qualche giorno fa: «Dio mi ha dato dei nuovi scarpini da calcio, perché non dovrei metterli in bella mostra?». È questa la battuta con cui la leggenda del calcio Pelé ha voluto sdrammatizzare il suo ingresso sul palco con il deambulatore – frutto di una sua recente operazione all’anca – in occasione della presentazione del campionato carioca.

 I medici lo stanno monitorando, tutto fa pensare a un grave esaurimento ma non c’è nessuna indicazione di qualcosa di più grave». Il 3 volte campione del Mondo negli ultimi giorni era apparso in pubblico con un deambulatore, come abbiamo detto in precedenza, dopo essersi sottoposto a un’operazione all’anca. Le sue condizioni non sembravano essere preoccupanti ma a quanto pare poi le cose sono rapidamente cambiate. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.