Incendio in pieno centro a Messina: muoiono due fratellini di 10 e 13 anni

E’ stata una lunga notte di lavoro quella appena trascorsa per i pompieri di Messina. Hanno salvato delle vite ma purtroppo hanno dovuto anche fare i conti con la morte di due bambini. Non sono serviti i soccorsi per i piccoli: i due bambini sono morti nell’incendio che è divampato questa notte in via dei Mille, in pieno centro a Messina. Le vittime del rogo sono due bambini, di 10 e 13 anni, due fratellini uccisi nel sonno mentre dormivano nella loro casa. Queste le prime notizie dalla Sicilia che si sveglia sotto choc per questa drammatica vicenda.

L’incendio è scoppiato intorno alle 4 del mattino e ha coinvolto il primo e il secondo piano dello stabile. A lavoro le forze dell’ordine per capire che cosa sia successo e che in che modo abbia avuto origine questo incendio. 

ULTIME NOTIZIE INCENDIO A MESSINA: MUOIONO TRA LE FIAMME DUE FRATELLINI DI 10 E 13 ANNI

Sei le persone in casa al momento del rogo: i genitori dei bambini e 4 figli. Mamma e papà hanno cercato di salvare i loro figli iniziando dai bambini più piccoli che sono stati messi in salvo. Purtroppo non hanno potuto fare niente per gli altri due bambini che sono stati invece uccisi dalle fiamme e dai fumi dell’incendio. I genitori hanno cercato di rientrare per salvare i due bambini più grandi ma hanno trovato di fronte a loro un muro di fiamme che gli ha impedito ogni intervento. 

Come potrete vedere dalla foto che apre il post, il palazzo interessato è in ottimo stato. Pare, secondo la testimonianza di alcuni vicini, che hanno anche chiamato i vigili del fuoco, che il fuoco abbia iniziato ad ardere da una corte interna. Poi avrebbe interessato i due piani dello stabile. Per il momento però le forze dell’ordine non hanno dato nessuna notizia in riferimento ai motivi e alle cause di questo rogo che ha provocato una vera tragedia. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.