L’omicidio del piccolo Giuseppe a Cardito: ucciso da Tony perchè non riusciva a dormire


Sono le parole di Valentina quelle che si sentono nel video mostrato nella puntata di Chi l’ha visto del 17 aprile 2019. Le parole di una madre che racconta quello che è successo la mattina della tragedia. I bambini che fanno baccano, Tony ancora una volta nervoso per quello che succede in casa. L’epilogo lo conosciamo: il piccolo Giuseppe, un bambino di sette anni, viene massacrato di botte dal suo patrigno. La sua sorellina si salva per miracolo: fingeva di stare male, racconta, Tony non è stato più violento del “solito”. Già perchè purtroppo in questa storia c’è un solito, che non è qualcosa di piacevole, un piatto da mangiare in famiglia, una bella abitudine. Il solito sono le mazzate che i due bambini subivano, le botte che prendevano sempre, la squallida vita alla quale la loro mamma li aveva costretti.

OMICIDIO CARDITO: LA RICOSTRUZIONE DEI FATTI FORNITA DA VALENTINA

I bambini facevano baccano, Tony non riusciva a dormire” si sente dire da mamma Valentina in questo suo racconto. E’ domenica mattina, i bambini già il giorno precedente sono stati picchiati da Tony. “Ha preso la scopa, togliendo la spazzola, ha cominciato a riempire di botte mio figlio Giuseppe” racconta la donna. Valentina continuano dicendo che Tony colpiva suo figlio con pugni sulla testa, sul volto, in altre parti del corpo. E’ andato avanti con la mazza, con calci, con pugni: dalla testa all’addome, non si è fermato e la violenza era grande.

IL VIDEO ESTRATTO DALLA PAGINA FB DI CHI L’HA VISTO

Giuseppe piangeva , in bagno è arrivato con il volto tutto tumefatto, gridava, gli usciva del sangue dalla testa” è questo il racconto choc che la donna fa di quella mattina. Nonostante il piccolo fosse caduto a terra tramortito, Tony, secondo il racconto della donna, avrebbe proseguito a picchiarlo.

La donna dice che a questo punto ha provato a difendere suo figlio: Tony avrebbe picchiato anche lei. Le avrebbe dato dei morsi sulla nuca e le avrebbe strappato i capelli. Il bimbo anche ha provato a difendersi alzando le braccia, aveva il voto ricoperto di sangue ma Tony è andato avanti.

LE INTERCETTAZIONI DELLE MAESTRE DI GIUSEPPE E DELLA SUA SORELLINA-LEGGI QUI

La donna poi aggiunge che ha provato a tamponare il sangue, sia del piccolo Giuseppe che della sua sorellina. Tony aveva picchiato anche lei.

Leggi altri articoli di Ultimissime

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

 

Close