Giallo Angela Stefani: è stata uccisa, arrestato il convivente

La storia di Angela Stefani per molto tempo è stata raccontata anche da Chi l’ha visto che ha cercato in tutti i modi di capire se davvero la donna fosse scomparsa o se le fosse successo qualcosa. Poche ore fa la svolta sul caso: la donna sarebbe stata uccisa. Il convivente della donna infatti è stato accusato di omicidio. Angela era sparita nel nulla nel gennaio scorso, dalla sua casa di Salemi. Il suo ex convivente è stato arrestato con l’accusa di omicidio.

SVOLTA NEL CASO DI ANGELA STEFANI: ARRESTATO VINCENZO CARADONNA

Vincenzo Caradonna è stato arrestato questa mattina. L’uomo è stato fermato dai Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo, che hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa, su richiesta della Procura della Repubblica di Marsala, dal Giudice delle Indagini preliminari di Marsala.

A denunciare la scomparsa di Angela non era stato il Caradonna ma l’ex compagno della donna che aveva sospettato che le fosse successo qualcosa di brutto. Il Caradonna invece aveva sempre sostenuto la stessa tesi: era andato a dormire e da quel momento non aveva più avuto notizie della donna.

Vincenzo Caradonna, originario di Salemi, è accusato di omicidio volontario, distruzione e occultamento di cadavere, e detenzione di ordigni esplosivi. Fondamentali sarebbero stati i rilievi fatti nella casa dell’uomo a Salemi. Il Ris di Messina avrebbe trovato infatti nella sua casa diverse tracce di sangue che dimostrerebbero che Angela sia stata uccisa in quel posto. Per il momento non ci sono notizie circa una eventuale confessione dell’uomo. Nessuna novità quindi, sul cadavere di Angela che potrebbe esser stato portato in qualsiasi luogo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.