A Palermo un imprenditore uccide la sua amante a bastonate in testa: gli aveva detto di essere incinta


A due giorni dalla giornata internazionale contro la violenza sulle donne, la cronaca nera italiana ci dà un nuovo femminicidio di cui parlare. Purtroppo un’altra donna si aggiunge al drammatico “conto” se così possiamo definirlo. Le ultime notizie arrivano dalla Sicilia: una donna è stata uccisa perchè aveva “minacciato” il suo amante. La vittima è Ana Maria Lacramioara Di Piazza, 30 anni, residente a Giardinello, nel Palermitano. La donna è stata uccisa venerdì sera a coltellate. I carabinieri hanno fermato il responabile: Antonino Borgia, 51 anni, un imprenditore di Partinico con il quale la vittima aveva una relazione da più di un anno. L’uomo ha confessato, la vittima gli ha rivelato di essere incinta e minacciava di dire tutto alla moglie; l’uomo avrebbe anche detto che la sua amante, prima di minacciarlo di dire tutto alla sua famiglia, gli aveva fatto una richiesta in denaro che a quanto pare lui non era disposto a prendere in considerazione.

PALERMO NEWS: DONNA UCCISA DAL SUO AMANTE, ERA INCINTA

L’imprenditore avrebbe ucciso la ragazza e poi avrebbe continuato a comportarsi come se nulla fosse stato. Dopo l’omicidio della donna sarebbe anche andato a tagliarsi i capelli, proseguendo nelle azioni che faceva tutti i giorni. Nel frattempo il corpo della donna veniva ritrovato nelle campagne tra Balestrate e Partinico, lungo la statale 113. 

La ragazza, di origini rumene, era stata adottata e viveva da anni in Sicilia.  I due si sono incontrati nella zona di Balestrate, avevano quindi un appuntamento e lei probabilmente non pensava che incontrare il suo amante sarebbe stato pericoloso; la ragazza è salita a bordo del furgone bianco in un cantiere dove l’impresa di Borgia, che realizza piscine, stava facendo alcuni lavori. La ragazza aveva chiesto, secondo il racconto dell’uomo, 3000 euro. L’imprenditore le aveva quindi dato appuntamento per darle i soldi. Prima pare che i due abbiano anche avuto un rapporto sessuale. Poi un litigio. Borgia a questo punto avrebbe tirato fuori un coltello e l’avrebbe colpita alla pancia.

A riprendere una scena anche una telecamera che mostra il momento dell’aggressione ma non solo. Si tratterebbe infatti di un video con l’audio e si sentirebbe chiedere alla ragazza il motivo di tutto questo. Avrebbe urlato di essere incinta, di amarlo e non capiva i motivi di questo gesto.

Non finisce qui . La donna sarebbe risalita nel furgone, lui infatti le avrebbe promesso di portarla in ospedale. Ma pare che ci sia stato un altro litigio e a quel punto l’uomo l’avrebbe finita con colpi di bastone in testa. Poi le avrebbe tagliato la gola. Alcuni testimoni hanno sentito le urla della donna e chiamato subito le forze dell’ordine. L’uomo invece aveva nascosto il cadavere della sua amante per poi continuare a comportarsi come se nulla fosse successo.

Leggi altri articoli di Ultimissime

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close