San Martino Valle Caudina: il maltempo costringe i vigili del fuoco a evacuare 300 persone

Italia nella morsa del maltempo a pochi giorni dal Natale. Piove al Nord, al centro e anche al Sud Italia. Un fine settimana di forti piogge e vento e neve ad alta quota. La forte pioggia caduta nelle ultime ore ha provocato diversi problemi anche in Campania. In provincia di Avellino i vigili del fuoco sono stati costretti a richiedere l’evacuazione di 300 persone a rischio. Siamo a San Martino Valle Caudina: acqua, fango e detriti hanno persino sollevato la piazza del paese e si teme che ci possano essere delle frane.

Vediamo le ultime notizie.

MALTEMPO IN CAMPANIA: EVACUATE 300 PERSONE IN PROVINCIA DI AVELLINO

Trecento persone che abitano nel centro storico di San Martino Valle Caudina (Avellino) sono state evacuate dopo che il torrente Caudino, in parte tombato, ha “sollevato” la piazza e con il suo carico di acqua, fango e detriti ha messo a rischio l’incolumità dei residenti. Non si registrano feriti ma soltanto una grande paura per le famiglie che hanno trovato ospitalità presso parenti e centri di accoglienza predisposti da Comune e protezione civile.

I media locali sottolineano che purtroppo questa non è la prima volta che il maltempo fa paura. In ordine di tempo, nel 1999 c’erano stati diversi danni sempre causati dal fango e dal maltempo. Sono passati 20 anni ma le cose non sembrano essere cambiate.

Sono state evacuate anche abitazioni nel vicino paese di Cervinara.

Bilancio pesante anche nel Vallo di Lauro. A Moschiano, nella frazione San Michele, è franato un costone collinare. Per precauzione alcune famiglie che abitano in zona sono state evacuate. A Forino una frana ha invaso le carreggiate di due strade provinciali mentre a Montoro uno smottamento con un fronte di 15 metri ha invaso la strada che collega a Contrada e Avellino. E al momento le condizioni meteo non sono ancora migliorate per cui i problemi potrebbero durare ancora diverse ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.