Tre sorelle si suicidano a Carmagnola, avevano provato anche 5 anni fa dopo la truffa di due avvocati

E’ davvero una storia che lascia senza parole quella che arriva da Carmagnola. Una storia che riguarda tre donne, stanche e scoraggiate da quello che era successo nella loro vita. Tre sorelle che hanno deciso di togliersi la vita. Ci avevano provato anche 5 anni fa, a Valtournenche, in Val d’Aosta: a salvarle, il 21 luglio del 2015, erano stati i carabinieri che ne avevano fermate due mentre stavano per gettarsi da un muraglione, mentre la terza era nell’abitacolo dell’auto collegato con il tubo di scappamento.

Questa volta nessuno ha potuto fare nulla per salvare le tre sorelle che hanno portato a termine il loro gesto. Alla base di questa tragedia ci sarebbe una truffa: le tre sorelle si erano forse fidate di due persone sbagliate, due avvocati. Sono le tre donne, in delle lettere, a spiegare quello che sarebbe successo e quelli che sarebbero i motivi che le hanno spinte e suicidarsi.

Nelle lettere si parla di tutta la loro disperazione dopo una presunta truffa subita da due avvocati che le avevano ridotte in miseria.

TRAGEDIA A CARMAGNOLA: TRE SORELLE SI TOLGONO LA VITA SUICIDANDOSI

I fatti questa mattina e poche ore fa la diffusione della notizia. Le tre sorelle di 54, 68 e 77 anni si sono uccise a Carmagnola, in provincia di Torino.

E’ successo poco dopo le nove, quando gli inquilini di un palazzo in via Vinovo hanno dato l’allarme: c’era una donna impiccata al balcone del quarto piano. Era la seconda delle tre sorelle, quella di 68 anni. In casa i carabinieri hanno trovato un biglietto in cui spiegava di aver deciso di uccidersi poichè aveva trovato in un casolare di loro proprietà, sempre a Carmagnola, le altre due sorelle morte, anch’esse impiccatesi. A questo punto le forze dell’ordine si sono immediatamente recate sul posto per cercare di capire se davvero anche le altre due sorelle si erano tolte la vita e purtroppo non hanno che potuto constatare il decesso.

Dopo il gesto estremo compiuto dalle tre donne, si indaga per cercare di capire se davvero questa truffa sia esistita; certo, forse è tardi perchè se davvero le donne hanno provato in passato a chiedere aiuto, dopo quello che era successo loro, capire adesso come sono andate le cose, potrebbe no servire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.