Omicidio Gloria Rosboch: assolta Caterina la madre di Gabriele DeFilippi

La vicenda della professoressa uccisa da un suo giovanissimo ex studente e da un complice, ha sconvolto l’Italia intera in questi anni. Una vicenda piena di crudeltà che ha visto molte persone coinvolte mentre i genitori di Gloria Rosboch lottavano prima nelle ricerche della donna e poi per avere la verità sulla sua morte. Tra queste, anche una terza persona coinvolta, apparentemente, la madre di Gabriele DeFilippi, l’ex allievo di Gloria che avrebbe pianificato l’omicidio della professoressa dopo una truffa amorosa. La signora Abbatissta si è sempre detta innocente tanto che, una volta agli arresti domiciliari aveva cercato di parlare per raccontare la sua di versione, allontanando le accuse di chi la voleva complice in questa vicenda.

La Corte d’assise d’appello di Torino ha confermato l’assoluzione di Caterina Abbatista dall’accusa di concorso nell’omicidio di Gloria Rosboch, insegnante di Castellamonte. La donna, madre di Gabriele Defilippi (che per il delitto è stato condannato in un processo parallelo), alla lettura della sentenza è scoppiata in lacrime. “Io non ho fatto niente. Non ho mai nemmeno truffato nessuno. Adesso basta, abbiate pietà”, ha detto poi.

OMICIDIO GLORIA ROBOSCH ULTIME NOTIZIE: ASSOLTA CATERINA ABBATTISTA

Ricordiamo che la morte della Rosboch sono stati condannati con conferma in Cassazione Gabriele Defilippi e il suo amante Roberto Obert. 

Finalmente, dopo due sentenze di merito, penso che nessuno possa piu’ dire che la signora Abbattista sia responsabile di concorso in omicidio col figlio. E’ innocente, ha sofferto 5 anni di processo ma finalmente è innocente”, sottolinea il suo difensore, l’avvocato Giampaolo Zancan.  La mamma di Gabriele aveva sempre detto di non conoscere quelle che erano le intenzioni di suo figlio e che nulla sapeva anche della truffa precedente dall’omicidio nei confronti di Gloria. Oggi se avesse la possibilità di dire qualcosa ai genitori dell’insegnante, direbbe che le dispiace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.