Coronavirus ultime notizie Lombardia, 16 marzo: 1377 nuovi contagi, 1420 decessi in totale ( solo ieri 202)

E’ la Lombardia la regione italiana più colpita e messa in ginocchio dal COVID-19 anche se purtroppo, continuiamo a sottolinearlo, molte persone pensano di essere invincibili e ancora oggi escono di casa senza che ci sia un reale motivo per farlo. Non è un gioco, e i numeri arrivati anche oggi dalla Lombardia, che dopo Bergamo vede entrare in crisi anche la provincia di Brescia, dovrebbero far riflettere davvero tutto.

Vi invitiamo per l’ennesima volta a restare in casa, a uscire solo se strettamente necessario. Questa settimana potrebbe essere cruciale per cercare di invertire la curva e far si che tra 20 giorni, tutto possa pian piano tornare alla normalità con un calo dei contagi, invece che con un aumento.

Come di consueto anche oggi l’assessore Giulio Gallera ha fatto il punto su quella che è la situazione in regione.

Vediamo quindi quelle che sono le ultime notizie sull’emergenza coronavirus con gli aggiornamenti del 16 marzo 2020.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE DALLA LOMBARDIA: I DATI DEL 16 MARZO 2020

Sono 202 i decessi in più in Lombardia rispetto a ieri. Gallera ha precisato che in totale ci sono 14.649 positivi e 1.420 decessi. I positivi sono 1.377 in più, “un dato inferiore a quello di ieri, in linea con quello degli altri giorni”, mentre il dato dei ricoverati “è molto alto, sono 1.273 in più di ieri”. In terapia intensiva sono ricoverate 823 persone, 66 in più rispetto a ieri. Gallera ha definito alcuni dati “un po’ scomposti, alcuni crescono molto, altri meno”.

CORONAVIRUS IN LOMBARDIA: SI COMPLICA LA SITUAZIONE A BRESCIA

Gallera ha spiegato che a Bergamo i contagiati sono 3760, ovvero 344 più di ieri, mentre a Brescia sono 2918, con un aumento di 445 in un solo giorno. Solo 42 i nuovi casi nel Lodigiano “a conferma – ha aggiunto – che la strada intrapresa del contenimento è stata giusta”.  

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: LA SITUAZIONE A MILANO ANCORA GESTIBILE

C’è grande preoccupazione per quello che potrebbe succedere qualora l’emergenza si spostasse su Milano, anche per una situazione logistica e strategica, oltre che di numeri di popolazione. Gallera al momento rassicura. A Milano città i contagiati “sono 813, ieri erano 711, gli ospedali registrano un afflusso in leggerissima crescita ma costante e assolutamente gestibile”.Contando anche la provincia i casi sono 1983, più 233 rispetto ai dati di ieri. Su una popolazione di oltre 3 milioni di abitanti, ha aggiunto, non sono dati alti. Resta una grande sofferenza dei presidi nelle zone più critiche – ha proseguito -, ma la situazione è stabile, anche in leggera diminuzione, mentre in altre zone c’è crescita ma non esponenziale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.