Coronavirus ultime notizie un mese dopo: 627 morti solo ieri, 4032 dall’inizio della pandemia


Come di consueto, anche oggi alle 18 il bollettino della protezione civile, diventato, purtroppo, un appuntamento fisso per gli italiani. Oggi 20 marzo 2020 gli ultimi aggiornamenti relativi alla situazione in Italia. E’ passato ormai un mese da quando è scoppiata a Codogno l’emergenza. Da quel giorno in Italia sono morte oltre 3000 persone.

I dati arrivati ieri, hanno portato l’Italia a essere il primo paese al mondo per numero di decessi nel periodo di emergenza causato dal coronavirus. E’ bene però ricordare, che a differenza di quanto succede in altri stati, in Italia vengono iscritti nell’elenco dei decessi, anche quelli di pazienti che sono deceduti per complicazioni causate dal coronavirus. Solo nei prossimi mesi, come hanno spiegato i rappresentati dell’Istituto superiore di Sanità, dopo le analisi delle cartelle mediche e i risultati delle autopsie, si potrà dire con certezza quante sono le persone morte in Italia di coronavirus. Al momento, dopo le prime analisi fatte, i decessi per coronavirus, sono meno di 20 ( ma i casi analizzati, per tempi e modalità, sono ancora molto pochi). I dati emersi fino a questo momento dimostrano che la maggior parte delle persone decedute, aveva più di una patologia pregressa ( dal diabete, alle difese immunitarie basse, ai problemi cardiaci). Borrelli lo ha anche ribadito in conferenza stampa: “Sono deceduti con coronavirus, solo dopo sapremo i dettagli”.

I numeri di oggi: nelle ultime 24 ore ci sono stati 627 morti. Il totale delle vittime sale così a 4.032. Il numero dei positivi attuali sale a 37.860 pazienti, con 4.670 nuovi casi in un giorno, che portano il totale nazionale a 47.021 persone colpite finora. Quanto alle guarigioni, nelle ultime 24 ore sono guariti 689 pazienti, e dunque il totale delle guarigioni sale a 5.129 persone.

I pazienti ricoverati in strutture ospedaliere con sintomi sono al momento 16.020, di cui 2.655 in terapia intensiva. 19.185 sono invece le persone in isolamento domiciliare in tutta Italia.

I numeri più pesanti arrivano ancora una volta dalla Lombardia, dove in un solo giorno si sono contati 381 morti e 2.380 nuovi contagi.

E’ passato un mese da quando il paziente 1 a Codogno era stato ricoverato in ospedale. Da quel momento è iniziata la caccia con le due zone rosse, nel lodigiano e in provincia di Padova, a Vo’ Euganeo. Un mese dopo il virus è arrivato in tutte le regioni di Italia. Al momento esiste una sola provincia dove non si registrano casi, Isernia; una sola regione in cui non ci sono stati decessi, la Basilicata.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: I DATI REGIONE PER REGIONE

Dopo la conferenza stampa della regione Lombardia, con le parole di Gallera, era chiaro aspettarsi che i numeri, in tutta Italia sarebbero stati molto alti. Infatti solo ieri, oltre 2300 nuovi casi positivi in regione. Milano arriva a superare i 3000 casi.

Leggi altri articoli di Ultimissime

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close