Ad Acerra un uomo uccide sua sorella e poi chiama la polizia

Le ultime notizie arrivano da Acerra anche se al momento si sa ben poco di quanto successo questa mattina. Un uomo ha chiamato le forze dell’ordine per denunciare la morte di sua sorella. Al telefono ha detto di aver ammazzato la donna. L’assassino ha quindi chiamato la polizia, al 113 chiedendo agli agenti di raggiungerlo sul luogo del delitto, ammettendo di aver compiuto l’omicidio. È accaduto oggi ad Acerra, popoloso centro dell’hinterland a Nord di Napoli,  in un appartamento di via Rossellini.  L’assassino è un uomo, ha ucciso la parente e poi ha avvertito gli agenti che quando sono arrivati in zona hanno trovato però la porta sbarrata nonostante fosse stato lui stesso a chiedere l’intervento delle forze dell’ordine. I poliziotti hanno dunque dovuto impiegare un po’ tempo per accedere all”immobile, constatare l’avvenuto delitto, evidente, visto che c’era il cadavere in casa,  dunque bloccare l’uomo e arrestarlo.

Ultime notizie da Acerra: uccide sua sorella e poi chiama i soccorsi

Successivamente gli agenti hanno iniziato a raccogliere informazioni utili anche dai vicini di casa per provare a capire, in attesa dell’interrogatorio dell’assassino, se tra lui e sua sorella ci fossero dei problemi. Ignote le cause alla base del gesto. Secondo le prime notizie trapelate dopo l’omicidio della donna, suo fratello soffrirebbe da tempo di problemi psichici.

Secondo quanto si apprende, l’uomo avrebbe ucciso sua sorella per le scale, poi si sarebbe barricato in casa. Non è chiara del tutto la dinamica dei fatti. L’assassino viene comunque ascoltato per provare a fare una prima ricostruzione dell’accaduto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.