Il giallo sulla morte di Elena: è stata uccisa dal suo fidanzato a Ibiza?

Che cosa è success a Ibiza il giorno in cui Elena e il suo fidanzato sono morti? Si tratta dell’ennesimo caso di femminicidio seguito poi da un suicidio? A quanto pare non solo le amiche di Elena pensano che le cose siano andate in questo modo ma anche gli investigatori spagnoli che stanno seguendo le indagini. A distanza di tre giorni, il Cuerpo Nacional de Policía mantiene le due opzioni investigative, ovvero che Elena Livigni Gimenez, 21enne con doppia cittadinanza italiana (per il papà, un imprenditore) e spagnola (per la mamma, una docente universitaria) sia stata uccisa dal fidanzato di cinque anni maggiore. A differenza della famiglia e delle amiche di Elena però, la polizia spagnola non esclude la pista del suicidio. Al momento non possono scartare anche la possibilità che i due giovani hanno deciso di togliersi la vita. Ma perchè avrebbero dovuto farlo?

Cosa è successo a Elena, è stata uccisa?

Le amiche di Elena non riescono neppure a pensare che la ragazza si possa esser tolta la vita. Elena prima di trasferirsi a Barcellona, per seguire un corso di laurea in Global governance nella rinomata struttura accademica Esade, abitava con i genitori a Milano. Non aveva nessun motivo, secondo le amiche, per lanciarsi dal balcone dell’hotel«Torre del Mar», in località Playa d’en Bossa, a pochi metri dal mare di Ibiza.

Forse Elena potrebbe essersi lanciata si, da quel balcone ma nella speranza di potersi salvare perchp forse aveva capito che il suo fidanzato, avrebbe voluto ucciderla. Per le ragazze, che raccontano come era Elena a chi fa loro domande, deve emergere la verità e non hanno dubbi: è stato il fidanzato di Elena a farle del male, lei non si è tolta la vita.

In questi giorni sui giornali spagnoli si è parlato un po’ di tutto, anche di festini a base di droga nella stanza al quarto piano; e poi la pista dell’omicidio: il fidanzato di Elena viene descritto da alcuni giornali come un individuo violento, che avrebbe organizzato quei giorni di vacanza a Ibiza solo per uccidere Elena. Le amiche e la famiglia vogliono che si racconti la verità: “basta bugie”, dicono.

Sarà fondamentale capire, grazie all’autopsia, che cosa è successo a Elena prima della caduta. Non sarà facile ma se ci fossero dei segni di violenza precedenti all’impatto, ci sarebbero le prove certe di una lite della quale molti parlano. Fonti legate all’Interpol cristallizzano una violenta lite, udita da personale dell’hotel, alla quale era seguito il precipitare dal balcone. Il movente? La gelosia di lui che poi, rendendosi conto di aver spezzato la vita della donna che diceva di amare, si sarebbe tolto la vita. Trapela, ma è una notizia da confermare, che i familiari di Elena abbiano parlato di “guai” nei quali si era messo il suo fidanzato. L’avevano invitata a pensare al suo di futuro e forse questo, potrebbe essere uno dei tanti motivi di quella litigata che ha portato alla sua morte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.