Una nuova lettera sul caso Denise Pipitone: torna il nome di Claudio Corona

Milo Infante aveva annunciato che se ci fossero state delle novità sul caso di Denise Pipitone, la sua squadra sarebbe tornata a lavoro per dare informazioni a chi cerca la verità su questa vicenda. E oggi, nella prima puntata speciale di Ore 14, Milo Infante rivela che in questo momento, ci sarebbe in procura, nelle mani di chi indaga, una nuova lettera. Non si tratta di una lettera anonima ma di una missiva che ha un nome e un cognome. La persona che ha scritto, spiega che non ha nessuna intenzione di essere definito un collaboratore di giustizia ma che vuole parlare, perchè quando ci sono di mezzo i bambini, bhè bisogna farlo. “I bambini non si toccano” scrive questa persona nella lettera mostrata nel programma di Rai 2 in diretta oggi.

Ho frequentato molto Claudio Corona e lo ribadisco non sarò mai un collaboratore di giustizia” scrive questa persona che quindi non vuole essere definita in nessun modo un “infame” come qualcuno potrebbe definire in Sicilia chi collabora con le forze dell’ordine.

Una nuova lettera sul caso Denise Pipitone

La persona che ha scritto questa lettera, secondo Milo Infante, racconta molte cose in questo documento, cose che non possono essere raccontate nel bene delle indagini. L’uomo che scrive la lettera dice che ha qualcosa da dire, ha delle informazioni sul caso di Denise Pipitone e vuole parlare. “Io voglio la verità su Denise, donne e bambini non si toccano” ha scritto questa persona nella lettera inviata a chi indaga.

Ricordiamo che Claudio Corona non è mai stato indagato. Il fratello di Anna Corona non è entrato in quella che era stata l’indagine del 2004. Ma non è la prima volta che il suo nome si associa al caso di Denise Pipitone. E’ davvero possibile che ci sia un collegamento tra lo zio di Jessica Pulizzi e la scomparsa della figlia di Piera Maggio?

Il conduttore di Ore 14 spiega che questa persona che ha mandato la lettera avrebbe chiesto di parlare con una persona in particolare in quanto non si fida di altre.

One response to “Una nuova lettera sul caso Denise Pipitone: torna il nome di Claudio Corona

  1. Sono assolutamente certa che nel rapimento di Denise c’entra tutta la famiglia Corona: ma guardate la faccia di Anna e di Jessica: due sguardi di ghiaccio. Ha ragione Di Pisa quando dice che queste due donne sono capaci di tutto. Ma come han fatto a non vedere certe cose nel 2004? Troppa gente è intervenuta con falsità e depistaggi e hanno inquinato le prove. Come han potuto assolvere Jessica? Incredibile!! se questa è giustizia…………….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.