A Miami corsa contro il tempo: più di 100 i dispersi, 3 i morti

Dopo 24 ore dai fatti accaduti a Miami, mentre si cerca ancora di capire che cosa abbia causato il crollo di una palazzina di 12 piani, si combatte contro il tempo nel tentativo di salvare il maggior numero di persone possibile. Siamo nel Surfside, comune a nord di Miami Beach, in Florida. Nella notte tra il 23 e il 24 giugno, la palazzina che ospita più di 100 unità, è crollata.  Il primo bilancio indica almeno 3 morti, ma sono ancora 100 i dispersi, mentre sono state rintracciate 102 persone.

Miami ultime notizie: sono oltre 100 i dispersi

Sono almeno 100 dispersi secondo le prime stime fatte in queste ore. Tra i dispersi, che si cercano sotto le macerie, anche la sorella della first lady del Paraguay e 20 cittadini israeliani . Pompieri, agenti, soccorritori, cani: sono tutti a lavoro insieme anche a costruttori e muratori perchè non si può solo scavare ma si deve anche costruire per evitare altri crolli. Sembra che si stia pensando anche a un tunnel per cercare di raggiungere i dispersi.

Miami parla il governatore DeSantis: “Ci prepariamo al peggio”

“Spero per il meglio ma ci stiamo preparando a qualche brutta notizia, data la distruzione che abbiamo visto“, ha ammesso il governatore repubblicano Ron DeSantis, accorso sul posto. “L’edificio si è letteralmente appiattito come un pancake e questo significa che non avremo il successo che vogliamo nel trovare persone vive”, gli ha fatto eco il sindaco di SurfSide Charles Burkett, riferendo che secondo il building manager la torre era piena al momento del disastro, intorno alle 2 di notte locali, anche se non è chiaro il numero esatto di persone presenti. In genere ci vivono residenti stagionali, che vengono a svernare o a passare le vacanze estive.

A Miami 102 persone rintracciate

Sono 102 le persone ritrovate tra coloro che vivevano nel condominio crollato alle porte di Miami Beach“. Lo ha reso noto nell’ultimo briefing di aggiornamento Daniella Levine Cava, sindaco della contea di Miami-Dade, confermando che invece mancano ancora all’appello 100 persone. “Stiamo lavorando giorno e notte, i vigili del fuoco non trascurano nessun dettaglio”, ha aggiunto. “E’ molto triste quando delle persone non sanno cosa succederà alle loro famiglie”, ha detto Jose Diaz, capo del consiglio dei commissari di Miami-Dade. “Sono disperati, vogliono sapere che cosa è successo. Noi stiamo continuando la ricerca di persone”, ha spiegato. Ma quello che è successo al momento non lo sa nessuno. La cosa più importante ora, è salvare la vita di oltre 100 persone, ci sarà tempo poi per capire che cosa è accaduto.

Miami ultime notizie: proseguono le ricerche, si scava il tunnel

Con l’arrivo del buio i soccorritori hanno cominciato a utilizzare le telecamere per la visione notturna e i cani addestrati. Nel tentativo di raggiungere i sopravvissuti e per evitare altri crolli le squadre hanno scavato un tunnel nel parcheggio sotterraneo. Alcuni di loro hanno riferito di aver sentito suoni di colpi e altri rumori ma per ora nessuna voce.

Il video che mostra il momento del collasso

Sui media , questa mattina, ha iniziato a circolare il video che mostra gli attimi del collasso del palazzo che potrà di certo essere utile a capire che cosa sia successo davvero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.